Cronaca

Casetta, annullata all'improvviso la Conferenza dei servizi. Revoca a un passo

E' probabilmente iniziato il conto alla rovescia finale per l'addio della casetta al lungolago di Como. Salvo clamorosi colpi di scena, infatti, entro poche ore il Comune di Como dovrebbe avviare definitivamente la pratica che porterà alla...

E' probabilmente iniziato il conto alla rovescia finale per l'addio della casetta al lungolago di Como. Salvo clamorosi colpi di scena, infatti, entro poche ore il Comune di Como dovrebbe avviare definitivamente la pratica che porterà alla rimozione del manufatto posato dal Consorzio Como Turistica. La svolta che sembra definitiva è arrivata ieri sera, quando il sindaco Mario Lucini - evidentemente d'intesa con gli assessori all'Urbanistica, Lorenzo Spallino, e al Commercio, Paolo Frisoni - ha disposto il rinvio a data indefinita della Conferenza dei servizi che si sarebbe dovuta svolgere stamane. La riunione non ci sarà e le comunicazioni ufficiali in merito sono già arrivate via posta certificata a tutti gli enti coinvolti (Provincia e Soprintendenza). Peraltro, poco fa è stata la consigliera di Amo la mia città, Eva Cariboni, a confermare la novità in questione, verificata personalmente.

eva-cariboniAl momento le notizie ufficiali si fermano qui, anche se - come anticipato - il clamoroso annullamento della Conferenza da cui era atteso un verdetto sulla madre di tutte le questioni - l'impatto paesaggistico della casetta - fa evidentemente preludere altre novità importanti a breve. Non si spiegherebbe altrimenti, d'altra parte, questa motivazione messa nero su bianco nella mail di annullamento della Conferenza dei servizi: "Nel corso degli approfondimenti finalizzati all'istruzione della conferenza sono emerse problematiche di diversa natura che richiedono ulteriori approfondimenti, rendendo allo stato antieconomico l'espletamento della conferenza stessa". E' evidente che la sequela di irregolarità denunciate da diversi consiglieri comunali (Cariboni, Rapinese e Rovi in primis, oltre a moltissimi cittadini), l'errore di partenza ammesso dal dirigente del settore Commercio e la rivelazione fatta ieri in consiglio comunale da Ada Mantovani (la trovate qui) hanno inclinato moltissimo il piano della vicenda verso la revoca definitiva della concessione. Ipotesi, allo stato, ufficiosa ma sicuramente altamente probabile e forse destinata a concretizzarsi oggi stesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casetta, annullata all'improvviso la Conferenza dei servizi. Revoca a un passo

QuiComo è in caricamento