menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bassone, il carcere più affollato di Lombardia e secondo in Italia è quello di Como

Preoccupanti i dati raccolti dall'associazione Antigone sui penitenziari italiani

L’ultimo rapporto sul sistema carcerario italiano, presentato nei giorni scorsi a Roma nella sede del Centro servizi per il volontariato, offre un quadro desolante in cui preoccupa in particolare la situazione del carcere Bassone di Como, come riporta l'Osservatorio dei Diritti. 
Il problema più rilevante è il sovraffollamento dei penitenziari. A livello regionale, le prigioni della Lombardia sono le più affollate: e proprio a Como, con un tasso del 200%, si trova il carcere più ingolfato della regione, il secondo d’Italia; un penitenziario in cui, affermano i volontari dell'associazione Antigone (che da 20 anni è autorizzata dal ministero della Giustizia a visitare i 190 istituti di pena italiani, a entrare nelle carceri con prerogative simili a quelle dei parlamentari)  «abbiamo trovato detenuti che non avevano 3 metri quadri di spazio a disposizione, dove le condizioni igienico-sanitarie erano critiche, e molte docce erano inutilizzabili a causa degli scarichi intasati».

Carceri in Italia: meno reati, più detenuti
Non solo. Tutto ciò accade mentre diminuiscono i crimini, come già si registrava nel report dell’anno scorso di Antigone. Per esempio, il numero dei reati denunciati alle forze di polizia e all’autorità giudiziaria nello scorso anno è stato il più basso degli ultimi 10 anni. E c’è una correlazione inversamente proporzionale anche tra l’aumento del numero degli stranieri presenti oggi in Italia e il numero di detenuti stranieri. Questi ultimi, infatti, sono 2.000 in meno rispetto a dieci anni fa. Questa stima conferma come non ci sia alcuna correlazione tra i flussi di migranti in arrivo in Italia e i flussi di migranti che fanno ingresso in carcere. Ogni allarmismo in questo senso, numeri alla mano, pare dunque ingiustificato.

Secondo gli ultimi dati raccolti dall’Osservatorio sulle carceri, Ristretti Orizzonti, nei primi tre mesi del 2018 ci sono stati 11 suicidi nelle carceri italiane, l'ultimo al Bassone è dello scorso gennaio. E 52 persone si sono tolte la vita in cella lo scorso anno. I tentativi di suicidio sono stati oltre un migliaio. E 123, ricorda ancora l'Osservatorio dei Diritti, è il numero dei reclusi deceduti nel 2017 in seguito a “morte naturale”. Le chiamano così, “morti naturali”, anche se spesso nascondono un disagio profondo legato alle condizioni di detenzione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia, nuova ordinanza: intere province in arancione "scuro"

WeekEnd

Le 5 migliori gite del weekend in zona gialla sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento