Cronaca

Capelli lunghi, il Casnati lo obbliga a tagliarli: "Se no è espulso"

Capelli lunghi un metro. Se si tratta di un ragazzino di 14 anni la faccenda può diventare davvero problematica, tanto da costargli l'espulsione da scuola. E' quello che rischia K. C., residente a Valmadrera (provincia di Lecco) ma studente...

capelli-un-metro

Capelli lunghi un metro. Se si tratta di un ragazzino di 14 anni la faccenda può diventare davvero problematica, tanto da costargli l'espulsione da scuola. E' quello che rischia K. C., residente a Valmadrera (provincia di Lecco) ma studente all'istituto privato Casnati di Como dove frequenta la scuola aeronautica. A poche settimane dall'inzio dell'anno scolastico l'istituto ha deciso di fare valere il suo regolamento interno che prevede l'obbligo per i maschi di portare i capelli corti, o meglio, non eccessivamente lunghi. Una delle tante regole che insieme all'abbigliamento (magliette bianche o blu e scarpe nere) devono essere rispettate se si vuole frequentare il Centro Studi Casnati. Peccato, però, che il ragazzino con la sua super chioma praticamente ci lavora. Nel senso che quando aveva quattro anni è stato il bambino con i capelli più lunghi d'Italia. E da allora non se li è mai tagliati, arrivando a essere invitato spesso come ospite a sfilate ed eventi, tanto che per il padre il ragazzo ha un futuro nel mondo dello spettacolo. Anziché nascondere i suoi capelli, spesso e volentieri il baby capellone li mette in mostra acconciando la capigliatura in stile Marge Simpson: una specie di scultura che svetta alta, tenuta rigida da lacca e gel. Così si mostra allo sguardo dei curiosi fuori da scuola, ma quando entra a lezione il ragazzino è solito raccogliere la sua chioma per non dare troppo nell'occhio.

Purtroppo il regolamento parla chiaro, come ha spiegato la preside Beatrice Astori: "Durante la fase dell'orientamento scolastico gli era stato detto, effettivamente, che avrebbe potuto tenere raccolti i capelli. Poi, però, prima dell'iscrizione gli è stato specificato che avrebbe dovuto tagliarseli come previsto nel regolamento che è stato sottoscritto prima dell'iscrizione a scuola. Del resto, si tratta della scuola aeronautica, cioè un preciso indirizzo che deve abituare a regole rigide che, tra l'altro, devono valere per tutti. Se facessimo un'eccezione non daremmo un buon esempio agli altri studenti".

La preside ha incontrato il padre del ragazzo e gli ha chiarito come stanno le cose. In poche parole si tratta di un ultimatum: se il ragazzo non si taglierà i capelli la scuola dovrà con ogni probabilità prendere una decisione. Vale a dire prendere un provvedimento che non può certo essere quello di tagliare i capelli al giovane contro il suo volere, ma quello di sospenderlo o addirittura cacciarlo dall'istituto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capelli lunghi, il Casnati lo obbliga a tagliarli: "Se no è espulso"

QuiComo è in caricamento