menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
repertorio (cani maltrattati)

repertorio (cani maltrattati)

Cantù, uccide 4 cani e uno lo tiene rinchiuso senza acqua ne cibo: condannato

Atti di violenza e crudeltà senza motivo: il canturino è stato condannato ad una multa di € 6.750,00 che sostituisce il carcere per tre mesi

La vicenda risalte a marzo del 2019 e riguarda un feroce caso di maltrattamento di animali. L' indagine ha visto impegnato il personale del Comando di polizia locale, che, a seguito di segnalazione di alcuni cittadini, è intervenuto presso un immobile fatiscente in via Ghandi, a Cantù, per accertare presunti maltrattamenti di animali.

Le indagini hanno richiesto diversi sopralluoghi e una meticolosa attività: ciò consentiva di individure il proprietario degli animali, un cittadino canturino di circa 60 anni, che è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per il reato di uccisione di animali. Nella richihesta di rinvio a giudizio redatta dal P.M. si legge che "con crudeltà e senza necessità cagionava la morte di quattro cani seppellendoli nel giardino di casa al fine di occultarne il ritrovamento".

M. veniva anche denunciato per il reato di maltrattamento di animali, in quanto "per crudeltà e senza necessità teneva all'interno del proprio immobile, in condizioni di degrado senza cibo né acqua un ulteriore cane".

Al termine del procedimento penale, a fine dicembre, come emerso oggi da un comunicato della locale, l'imputato è stato ritenuto colpevole di questi reati grazie al solido quadro probatorio preparato con la attenta attività di indagine del Corpo di Polizia Locale di Cantù (all'epoca). Il  60enne è stato condannato ad una multa di € 6.750,00 sostitutiva della pena detentiva della reclusione per mesi tre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Avanza l'ipotesi zona rossa per tutta la Lombardia dall'8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento