rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca

Snoopy, il cane avvelenato nel suo giardino: la famiglia mette una taglia di 50mila euro

I proprietari vogliono arrivare in fondo alla vicenda che ha causato una morte lenta e dolorosa al loro amato cane

Snoopy era considerato un membro della famiglia a tutti gli effetti e quando lo hanno trovato agonizzante in giardino la prima cosa che hanno fatto è stata portarlo da un veterinario. Quando poi, dopo giorni di lacerante agonia in clinica, il cane è morto la famiglia ha deciso di cercare di capire chi è stato a compiere questo gesto crudele e a dare veleno a Snoopy. 

La triste storia è avvenuta a Colico, nell'Alto Lago al confine con Gera Lario e altri paesi comaschi. 

La vicenda risale a qualche giorno fa ma solo ieri sono giunti gli esiti dell'autopsia a cui è stato sottoposto il cane dopo la morte. Non ci sono dubbi: Snoopy è deceduto per aver ingerito esche per topi mentre si trovava nel giardino di famiglia. 

"L'infamia dell'uomo non ha confini. A quell'infame, uomo o donna, auguro il peggiore dei mali! A lui/lei e a famiglia!", ha dichiarato arrabbiato Andrea Combi. Una frustrazione tremenda, dopo 13 anni passati insieme a Snoopy, a cui è difficile dare un senso.Per questo il padrone ha deciso di "mettere una taglia", con l'obiettivo di scoprire il responsabile. "A chiunque ci aiuti a dare una punizione esemplare a questo/questa vile, indegna, lurida persona la famiglia Combi è pronta a garantire un omaggio/regalo di 50mila euro", hanno annunciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Snoopy, il cane avvelenato nel suo giardino: la famiglia mette una taglia di 50mila euro

QuiComo è in caricamento