rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Merone

Cagnolino aggredito e azzannato da un pastore tedesco lasciato libero: "È vivo per miracolo"

Illeso il proprietario

Un'esperienza terribile ma fortunatamente non mortale per Teddy, il piccolo cagnolino di Gabriele e Bruna. La scorsa domenica a Merone stavano facendo una passeggiata nella zona dietro all'Hotel il Corazziere. Erano circa le 9.30. Come sempre avevano con loro Teddy il loro cane che pesa appena 12 chili e, come sempre, lo tenevano al guinzaglio. All'improvviso è arrivato un cane lupo, simil pastore tedesco quindi di stazza e dimensioni molto piu grandi di Teddy ma, soprattutto, vagava libero. Il pastore tedesco si è avventato subito su Teddy, morsicandolo e cercando letteralmente di sbranarlo. Gabriele, che lo teneva al guinzaglio, d'istinto ha lo ha sollevato ma il cagnone lo ha preso da sotto mordendo le costole e sfilandogli di fatto la pettorina e continuando a morderlo ferocemente. Intanto Teddy cominciava a sanguinare ovunque e a urinare sangue. Le urla disperate si sono sentite nei dintorni e alcune persone sono accorse in aiuto. Dopo qualche interminabile istante e rischiando a sua volta di essere azzannato Gabriele è riuscito a mettere in salvo Teddy nel mentre il pastore tedesco si è allontanato.

Il racconto di Gabriele 

"L'ho rincorso col bastone e ho cercato di fermarlo, l'ho anche colpito una volta ma continuava a ringhiare e a puntare il mio cagnolino, non arretrava o meglio appena vedeva Teddy si faceva avanti, allora, anche su consiglio delle persone che erano sopraggiunte in bicicletta ho lasciato perdere e mi sono occupato del mio cane che era in un bagno di sangue. Ho chiamato il 112 ma siccome io non ero stato morsicato o ferito mi hanno detto che era competenza della Asl. Ho chiamato ma la persona che mi ha risposto non ha saputo aiutarmi. Quindi siamo andati dalla nostra veterinaria che ha curato Teddy e con cui abbiamo fatto un verbale dell'accaduto che è stato comunicato agli organi competenti tra cui il comune di Lambrugo e a quello di Merone, essendo il luogo dove è avvenuto il fatto al confine tra i due paesi. Il comune di Lambrugo mi ha risposto subito che non era un'area di loro competenza, da quello di Merone non ho avuto risposta. Il cane che stava per sbranare il mio non mi sembrava randagio. Aveva un bel pelo. Non so se è scappato o se si sia perso ma qualcuno dovrebbe verificare la cosa affinché non accada lo stesso a altre persone e a altri cani e magari con esiti mortali".

AGGIORNAMENTO DEL 16 SETTEMBRE: Gabriele e Bruna, i proprietari di Teddy ci infomano che è stato trovato il proprietario del pastore tedesco che si è reso disponibile a pagare le spese mediche per le cure di Teddy. Il cane era scappato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagnolino aggredito e azzannato da un pastore tedesco lasciato libero: "È vivo per miracolo"

QuiComo è in caricamento