Cagnolina azzannata da due cani a Grandate, ferita anche la padrona: "Attimi di terrore"

L'aggressione in via Leopardi, alla rotatoria che porta alla stazione

Kira, la cagnolina aggredita a Grandate

Attimi di puro terrore quello vissuto da due donne in via Leopardi a Grandate: la cagnolina di una delle due è stata azzannata all'improvviso da due cani di grossa taglia, in giro da soli e muniti di collare, e anche la padrona, nel tentativo di liberarla, è rimasta ferita a una mano.

L'aggressione è avvenuta poco prima delle 9 di martedì 26 marzo 2019: le due donne stavano percorrendo via Giovanni Paolo II in direzione della stazione con la cagnolina Kira, 13 anni, al guinzaglio, quando sono state aggredite.

L'aggressione

"Eravamo appena arrivate all'altezza della rotatoria che porta alla stazione, stavamo attraversando - racconta la padrona di Kira, Mariangela Bergamini, che ha deciso di raccontare quanto accaduto per mettere in guardia gli altri proprietari di cani- quando sono arrivati di corsa questi due cani, un incrocio tipo lupo di colore nero e un amstaff sempre nero con delle striature. Si sono avventati dal niente sul mio cane,  il lupo l'ha afferrata alla testa e l'altro sulla parte posteriore, vicino alla coda".

Attimi di grande concitazione e spavento per le due donne: la scena ha richiamato anche l'attenzione di alcuni automobilisti, due donne e un camionista, che si sono fermati suonando il clacson per spaventare gli animali.

"Il lupo ha mollato la presa quasi subito e si è allontanato - prosegue Mariangela- mentre l'amstaff non riuscivamo a staccarlo: io lo tenevo con le gambe cercando di aprirgli la bocca con le mani, mentre la mia amica cercava di scacciarlo, ma era inutile. Mi sono ferita al pollice con i denti taglienti del cane, che per fortuna non si è rivoltato verso di noi". 

Nel tentativo di liberarsi la cagnolina si è sfilata dal guinzaglio e ha cercato di scappare, ma solo dopo diversi minuti anche il secondo cane ha desistito, fuggendo verso il paese. 

"Mi ha aiutata una signora che ha una toelettatura per cani e che passava di lì in macchina- prosegue Mariangela - ci ha caricate in auto e accompagnate a casa, poi ho subito portato Kira dal veterinario".

La cagnolina è stata medicata e la ferita pulita: "Devo darle un sacco di antibiotici e antifiammatori - spiega la padrona- perchè potrebbe andargli in necrosi la pelle, mi ha detto il veterinario; aveva proprio un foro, quel cane le ha strappato la carne e rischia un'infezione".

L'allarme sui social

Per le due donne davvero un grande spavento, ma anche la volontà di mettere in guardia i concittadini, proprietari di cani e non. Sui social è già partito il tam tam e sul gruppo Facebook "Sei di Grandate se" sono stati pubblicati alcuni messaggi per avvisare la gente di fare attenzione. "Sto ancora tremando - dice Mariangela- Adesso andrò anche io a farmi medicare e probabilmente dovrò prendere un antibiotico, poi vado a sporgere denuncia. Ce la siamo vista proprio brutta. Se attaccavano un cane più piccolo era morto. E se aggredivano un bimbo?".

Un episodio che ricorda l'aggressione subita da una cagnolina a Lurate Caccivio nell'agosto 2018. In quel caso le conseguenze furono ben più gravi e la cagnolina azzannata era morta per le ferite riportate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e sul lago

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento