Campione d'Italia, arrestato al bar: tra i reati contestati anche tratta di esseri umani

Su di lui gravava un mandato d'arresto europeo

Su di lui gravava un mandato di arresto europeo proveniente dalla Svezia.

I reati contestati, risalenti ai mesi di aprile e maggio 2020 e commessi, secondo l’accusa, appunto in svezia, sono quelli di tratta di esseri umani, istigazione sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Così, nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Nucleo di Campione d’Italia hanno dato esecuzione al provvedimento a carico di un 27enne residente in paese, rintracciato nei pressi di un bar della città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tarda serata, dopo le formalità di rito, è stato quindi tradotto preso il Bassone di Como a disposizione della Corte d’Appello di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Como la gara a chi mangia più arrosticini: il record da battere è 51

  • I 7 migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Studente positivo al covid al liceo Giovio di Como. E adesso cosa succede?

  • Ridha Mahmoudi, l'assassino di don Roberto

  • Incidente sulla A9 in direzione Como a causa di un cervo: lunghe code

  • Il piano segreto dell'Italia per invadere la Svizzera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento