Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Calcio Como, Comense, Canottieri e gli altri: la pazza idea di un unico Dream Team sportivo (a caccia di sponsor)

E' una pazza idea. Ma, ragionandoci, appare affascinante e per nulla assurda. Con un'avvertenza: strappare informazioni certe ai protagonisti, vista la fase ancora preliminare e interlocutoria, è un'impresa quasi impossibile. Quindi diciamo che...

E' una pazza idea. Ma, ragionandoci, appare affascinante e per nulla assurda. Con un'avvertenza: strappare informazioni certe ai protagonisti, vista la fase ancora preliminare e interlocutoria, è un'impresa quasi impossibile. Quindi diciamo che questo articolo inizia a fiutare la notizia per capire se mai diventerà realtà o sarà destinata a rimanere un sogno come tanti.

Ma qual è la novità? La possibile nascita di un super Dream Team dello sport comasco nelle sue più varie e storiche accezioni. Tradotto: i vertici di alcune tra le più note società cittadine - dal Calcio Como alla Comense, dalla Canottieri forse fino alla Como Nuoto con l'estensione anche ad Aero Club e Yacht Club - stanno studiando (questa è una certezza) come unire le forze sul piano dell'immagine sportiva per la ricerca di sponsor e finanziamenti utili a fronteggiare la terrificante carenza di risorse economiche che attanaglia, in forme diverse, le rispettive casse. In sostanza - per quanto abbiamo potuto apprendere - l'idea al vaglio dei presidenti sarebbe di arrivare a proporre a investitori, privati e pubblici, un super team complessivo di atleti (calciatori, cestiste/i, canottieri forse nuotatori) da sostenere, finanziare, sponsorizzare. Il che non dovrebbe coincidere, almeno in un primo momento, con fusioni societarie vere e proprie, nel rispetto delle singole storie, differenze e peculiarità. Ma con l'obiettivo, semmai, di sedurre l'investitore di turno con la possibilità vedere la propria attività, il proprio logo, la propria immagine portata su più campi, letteralmente.

Evidente il lato positivo: le società storiche continuerebbero ad esistere, ma la forza del "pacchetto sportivo/atletico" da proporre al mondo esterno per raccogliere consenso e denaro sarebbe obiettivamente molto superiore come forza e appeal.

Di come articolare questa soluzione, di come calarla nella realtà e di come riuscire a gestirla in modo coordinato ma senza confusioni si sarebbe dovuto parlare giovedì scorso a una cena già organizzata con i rispettivi vertici societari. L'incontro, poi, è sfumato all'ultimo minuto per un contrattempo occorso a uno dei principali promotori. Ma a quanto risulta, non sarebbe stato quello il primo momento di confronto e certamente l'appuntamento non è da ritenersi cancellato ma soltanto rinviato. Insomma, il Dream Team Como fatto di calciatori, schermidori, canottieri e piloti è soltanto all'inizio del suo (ancora ipotetico) cammino.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Como, Comense, Canottieri e gli altri: la pazza idea di un unico Dream Team sportivo (a caccia di sponsor)

QuiComo è in caricamento