menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
viale-rosselli

viale-rosselli

Buca invisibile in viale Rosselli: "Trauma cranico, frattura del naso, invalidità al 3%"

Il risarcimento in termini economici non è da record, ma la vicenda che ha visto il Comune di Como risarcire un cittadino per l'entità dei danni riportati a causa di una buca nella strada è peculiare. I fatti sono avvenuti il 20 dicembre del 2013...

Il risarcimento in termini economici non è da record, ma la vicenda che ha visto il Comune di Como risarcire un cittadino per l'entità dei danni riportati a causa di una buca nella strada è peculiare. I fatti sono avvenuti il 20 dicembre del 2013, ma sono arrivati a conclusione soltanto nei giorni scorsi con un accordo stragiudiziale tra gli avvocati dell'uomo e i legali dell'assicurazione dell'amministrazione, così da evitare il protrarsi della lite in sede civile.

Pochi giorni prima del Natale di 3 anni fa, il protagonista suo malgrado della vicenda stava camminando sul marciapiede di via Rosselli, in prossimità della stazione di servizio Eni che fa quasi da isola spartitraffico con viale Masia. A causa di una buca definita negli atti ufficiali "non visibile e dunque non evitabile" l'uomo "inciampava e rovinava al suolo procurandosi un trauma cranico, frattura composta delle ossa nasali, disturbi neuro-vegetativi e ansiogeni, così come diagnosticato all'ospedale Sant'Anna". Nel tempo, è stata poi accertata un'invalidità permanente del 3%, un'invalidità temporanea del 75% per i primi 5 giorni e del 25% per i seguenti 15. Da segnalare che, interpellato in merito, anche i tecnici del Comune stesso confermarono la presenza della buca all'origine della caduta e la relativa pericolosità.

La vicenda si è dunque trasformata in una contesa legale, con un primo atto di citazione recapitato a Palazzo Cernezzi per un risarcimento quantificato dai legali del cittadino in oltre 22mila euro. Alla fine, però, anche in base all'assicurazione del Comune contro la responsabilità civile verso terzi, le parti sono arrivate all'accordo stragiudiziale per chiudere la causa con il versamento di 5mila euro di risarcimento da parte del Comune su una cifra totale quantificata in 8.500 euro con le spese legali.

redazione@comozero.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

WeekEnd

Le 10 migliori gite al Lago di Como e dintorni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento