Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Maxi blitz dei carabinieri di Turate nei boschi della droga: arrestati due spacciatori

L'operazione dopo mesi di pedinamenti e intercettazioni. Ecco come i militari sono riusciti a prenderli

L'operazione nei boschi della droga

Grazie a un'operazione che già da settimane prendeva di mira lo spaccio di droga nei boschi della zona di Cislago, tra le provincie di Como e Varese, i carabinieri di Turate hanno fermato due cittadini marocchini di 28 e 19 anni, irregolari in Italia e senza fissa dimora. Durante le indagini gli uomini dell'Arma sono stati in grado di raccogliere prove sufficienti a documentare i crimi compiuti dai due tra ottobre e novembre. In particolare è stato possibile raccogliere elementi attraverso pedinamenti, controllo di tabulati, interrogatorio di loro “clienti” e soprattutto grazie a una mole di fotografie, che documentano numerosi passaggi di droga e soldi dalle mani dei due giovani a quelle degli acquirenti.

I militari, nel corso delle indagini, hanno anche sequestrato ai compratori modiche quantità di hashish, di cocaina e di eroina. E così l'operazione è potuta scattare: i carabinieri hanno bloccato i due malviventi mentre salivano a bordo di un'autovettura, sulla provinciale 21, proprio vicino ai sentieri che conducono ai boschi adibiti a piazza di spaccio. L'operazione, condotta da un massiccio numero di militari dell'Arma, ha fatto sì che i due uomini non potessero scappare e venissero invece bloccati.

Proprio grazie alla mole di prove raccolte e al fondato pericolo di fuga, visto che dei due non si conosce un domicilio stabile, i militari della stazione di Turate li hanno trattenuti in qualità di indiziati e portati nel carcere di Como.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi blitz dei carabinieri di Turate nei boschi della droga: arrestati due spacciatori

QuiComo è in caricamento