Cronaca Como Centro / Via Fratelli Recchi

Como, sorpresi a bere birra nel supermercato: erano entrambi ricercati

Denunciati per furto

Sono stati sorpresi a bere birra nel supermercato ma uno di loro doveva essere arrestato. La polizia di Stato li ha denunciati per furto, detenzione di stupefacenti, inosservanza all’immigrazione e ha arresto quello già ricercato a seguito di ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Genova.

L’episodio è avvenuto nella notte tra il 16 e il 17 luglio, quando il responsabile della sicurezza del supermercato Carrefour Market di via Recchi, in zona stadio, ha chiamato il 112 riferendo di aver trattenuto due persone da lui sorprese a consumare due bottiglie di birra mentre si trovavano ancora all’interno dell’esercizio commerciale. Nel giro di qualche minuto gli agenti delle volanti sono giunti sul posto e hanno preso in carico i due ragazzi, entrambi cittadini tunisini di 20 e 21 anni, senza dimora fissa e con svariati alias con i quali hanno collezionato vari precedenti di polizia. Inoltre, da un controllo sulla persona, i poliziotti hanno trovato nascosti, nelle scarpe del 21enne, 4 grammi di hashish e 1 grammo e mezzo di marijuana, mentre nelle tasche del 20enne è stato rinvenuto mezzo grammo di hashish.

Ascoltata la testimonianza dell’addetto alla sicurezza, i due soggetti sono stati portati in questura dove, gli accertamenti successivi, hanno fatto emergere che il 21enne, sotto uno dei suoi  alias, era destinatario di due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal tribunale di Genova nel 2022, mentre il 20enne risultava essersi allontanato volontariamente dal CPR di Caltanissetta e, per tale motivo, nel database del Ministero dell’Interno era presente un rintraccio da parte della Questura siciliana. I due soggetti sono quindi stati identificati con precisione, fotosegnalati dagli agenti delle polizia scientifica e denunciati per furto in concorso. Inoltre il 20enne è stato anche denunciato per l’inosservanza alla legge sull’immigrazione, mentre il 21enne, dopo che gli sono stati notificati i due provvedimenti del tribunale di Genova, è stato portato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, sorpresi a bere birra nel supermercato: erano entrambi ricercati
QuiComo è in caricamento