menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
tangenziale-2dic15-2

tangenziale-2dic15-2

Beffa: pedaggi e multe svuotano Pedemontana e Tangenziale, ma la società non li incassa

Il caso dei pedaggi per la Pedemontana e naturalmente per la Tangenziale di Como da oggi rischia di rientrare ufficialmente nella fantascienza. In queste ore, infatti, si è appreso che la società - da mesi - non avrebbe ancora incassato alcun...

I motivi di questa clamorosa doppia impasse? Sembrano legati al fatto che Autostrada Pedemontana Lombarda non abbia ancora nemmeno avviato materialmente il ciclo della fatturazione almeno per quanto riguarda gli ultimi due mesi del 2015 e nel contempo non abbia ancora formalizzato intese o avviato controlli tali da poter materialmente avere titolo a multare e dunque a riscuotere le sanzioni.

Se a questo mancato incasso - almeno temporaneo, ma come detto stimabile in cifre molto alte - si aggiungono, almeno per quanto riguarda la Tangenziale di Como, il crollo dei transiti e quindi dei pedaggi stessi (qui i dati della Tangenziale di Como diffusi ieri dal consigliere regionale Pd Luca Gaffuri), ben si capisce come la situazione economico-finanziaria della società stia diventando delicatissima. Tanto da far addirittura balenare l'ipotesi di eventuali riduzioni del personale.

dario-balottaDurissmo il responsabile Trasporti di Legambiente, Dario Balotta, che parla di "fallimento finanziario, tecnico, ambientale e politico del progetto", dove - in riferimento a possibili licenziamenti (negati, però, da Pedemontana ndr) "ancora una volta sono i singoli a pagare un naufragio di sistema, i cittadini e gli automobilisti che non possono permettersi un'autostrada con tariffe d'oro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

social

Lago di Como, Casa Brenna Tosatto: l'arte della bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento