Cronaca

Barca contro le rocce davanti a Bellagio: 10 turisti soccorsi nella notte

Erano passate da poco le 3 di notte quando il motoscafo con a bordo 10 turisti è andato a sbattere contro le rocce, nello specchio d'acqua davanti a Bellagio. La comitiva dopo un giro notturno sul lago stava rientrando al molo della villa dove...

Vigili-del-fuoco

Erano passate da poco le 3 di notte quando il motoscafo con a bordo 10 turisti è andato a sbattere contro le rocce, nello specchio d'acqua davanti a Bellagio. La comitiva dopo un giro notturno sul lago stava rientrando al molo della villa dove risiede. Chi guidava la barca non si è accorto della vicinanza di alcune rocce a pochi metri dalla riva. L'urto è stato abbastanza violento e qualcuno degli amici è finito in acqua. Sono scattati subito i soccorsi. Ambulanze e vigili del fuoco sono intervenuti sul posto in pochi minuti. Tutte le persone sono state tratte in salvo. Si tratta di cinque donne di età compresa tra i 36 e i 39 anni e di cinque uomini (due di 38 anni e gli altri di 39, 42 e 47 anni). Sono tutti turisti inglesi, americani e spagnoli che si trovano in questi giorni sul Lario per trascorrere una breve vacanza in una lussuosa villa di Lezzeno. Nessuno di loro è rimasto ferito in modo grave anche se le condizioni di paio di loro hanno destato un po' di preoccupazione tanto è vero che sono stati trasportati all'ospedale di San Fermo della Battaglia in codice giallo (media gravità). Un altro è stato trasportato all'ospedale di Lecco in codice verde.

Attualmente il pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna ha in cura sei dei turisti: quattro inglesi e due spagnoli. Alcuni di loro sono stati curati per evitare il rischio di ipotermia. Altri due hanno riportato serie contusioni e fratture ( i dettagli ).

L'incidente è avvenuto in località Ponte del Diavolo. Il motoscafo privato era condotto da un turista inglese di 38 anni che, mentre tentava di raggiungere la propria residenza estiva, per cause in corso di accertamento, circa 50 metri prima del punto di approdo ha impattato contro la parete rocciosa. Il natante è affondato.

L'imbarcazione trasportava altri nove passeggeri (4 uomini e cinque donne, di età compresa tra i 36 ed i 48 anni, di cui 2 spagnoli, 2 americani, 1 scozzese e gli altri inglesi, tutti - tranne gli spagnoli - residenti a Londra).

I dieci, sono riusciti a raggiungere a nuoto la riva e da qui, a piedi, l'interno della villa, dalla quale hanno chiamato il 112.

I carabinieri di Bellagio, che erano impegnati in un servizio di perlustrazione notturna, immediatamente intervenuti, hanno prestato i primi soccorsi in attesa dell'intervento dei Vigili del Fuoco di Como e del personale sanitario, le cui operazioni sono terminate alle ore 6 del mattino a causa della posizione della residenza estiva, raggiungibile via terra solo provinciale denominata "Lariana", dopo aver percorso a piedi circa 450 scalini.

Sono stati tutti portati agli ospedali di Como e Lecco ove sono tuttora in corso gli accertamenti del loro stato di salute. Nessuno di loro versa in pericolo di vita. I carabinieri di Bellagio stanno facendo i necessari accertamenti per risalire all'esatta dinamica dell'evento e valutare eventuali responsabilità. Sul posto è intervenuta anche una motovedetta dei carabinieri del Comando Compagnia di Lecco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca contro le rocce davanti a Bellagio: 10 turisti soccorsi nella notte

QuiComo è in caricamento