Cronaca

Bando parcheggi residenti, sono circa cento i comaschi esclusi

Sono circa un centinaio le domande di partecipazione al bando per i posteggi per residenti che sono destinate a rimanere inevase. Lo ha reso noto ieri l'assessorato alla Viabilità del Comune di Como. Dei 311 residenti comaschi che tra aprile e...

Sono circa un centinaio le domande di partecipazione al bando per i posteggi per residenti che sono destinate a rimanere inevase. Lo ha reso noto ieri l'assessorato alla Viabilità del Comune di Como. Dei 311 residenti comaschi che tra aprile e maggio hanno partecipato al bando della Como servizi urbani (Csu) per ottenere il permesso di posteggiare l'auto sui posti blu a pagamento (a 160 euro all'anno), circa un centinaio non potranno essere soddisfatti. "A meno che - ha spiegato l'assessore alla Viabilità, Daniela Gerosa - non vengano aumentati i posti blu, trasformando i posti gratuiti in posti a pagamento nelle vie Zezio, Torriani e in viale Varese". In realtà ai 311 che hanno partecipato al bando ne vanno aggiunti quasi altrettanti che avevano fatto richiesta prima del bando e che quindi erano già inseriti in una graduatoria.

Tra aprile e maggio Csu ha aperto il bando per stilare la graduatoria dei residenti che chiedono la possibilità di posteggiare l'auto sui posti blu pagando 160 euro all'anno. In poche parole, per fare domanda del permesso di sosta sui posti blu per residenti bisognava indicare il settore della città nel quale si vorrebbe posteggiare l'auto. Troppe le richieste per le zone adiacenti alla città murata, tanto che ora l'amministrazione comunale sta pensando di aumentare la quota di posti blu cosicché ci sia una maggiore disponibilità per soddisfare le richieste dei residenti. "Il bando - ha tenuto a precisare l'assessore - è sempre aperto e si può fare richiesta in un qualsiasi momento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando parcheggi residenti, sono circa cento i comaschi esclusi

QuiComo è in caricamento