Cronaca

Autosilo Valmulini inutilizzato: solo 54 auto al giorno su 630 posti

La Como servizi urbani (società partecipata del Comune di Como) non è messa molto bene: parecchie le note dolenti, a partire dalla gestione dell'autosilo Valmulini (zona vecchio ospedale) al servizio Merci in Centro che avrebbe dovuto favorire...

autosilovalmulini

La Como servizi urbani (società partecipata del Comune di Como) non è messa molto bene: parecchie le note dolenti, a partire dalla gestione dell'autosilo Valmulini (zona vecchio ospedale) al servizio Merci in Centro che avrebbe dovuto favorire l'eliminazione dei furgoni dal centro storico per affidare la consegna delle merci ai mezzi elettrici di Csu. Oggi in Commissione Partecipate e Patrimonio a Palazzo Cernezzi si è svolta l'audizione del presidente di Csu, Mariano Montini, e del direttore Marco Benzoni al fine di valutare l'andamento dela società partecipata e dell'opportunità o meno di cedere le quote del Comune.

Valmulini, autosilo fantasma - Partiamo dall'autosilo Valmulini. In questa riunione sono emersi alcuni dati che dimostrano la "sofferenza" di Csu nell'affrontare la gestione di alcune strutture e servizi. L'autosilo Valmulini hanno spiegato Montini e Benzoni, ha perso "tantissima utenza da quando è avvenuto il trasferimento dell'ospedale Sant'Anna, infatti i biglietti staccati sono scesi da 300mila a 20mila all'anno". Tradotto in numeri più semplici significa che ogni giorno parcheggiano all'autosilo valmulini solo 54 automobili, contro i ben 630 posti disponibili. La commissione ha cercato di ipotizzare alcune soluzioni per rivitalizzare la struttura, ma non ci sono state idee che sembrino percorribili. nemmeno istitutire la fermata delle Ferrovie Nord all'altezza del Valmulini sembra una soluzione fattibile. "Il guaio - ha spiegato Montini - è che una struttura così rischia di andare in contro al deperimento se non viene utilizzata. E tutte le soluzioni per rivitalizzarla non sarebbero comunque realizzabili in poco tempo. Tra l'altro crediamo che non verrebbe molto usata nemmeno se fosse gratis, perché da quando non c'è più l'ospedale non c'è ragione per gli utenti di parcheggiare lì".

Merci in Centro non ingrana - Anche il sistema Merci in Centro non sembra essere un'attività molto redditizia per la Como servizi urbani. E' stato istituito prima dell'estate con l'obbiettivo di eliminare i furgoni delle consegne dalla città murata. Due furgoni elettrici di CSU sono incaricati di trasportare le merci nei negozi del centro. Tra Lazzago e Grandate esiste il magazzino che serve da centro di smistamento: i furgoni dei corrieri e autostrasportatori arrivano là e trasferiscono i loro pacchi sui furgoni elettrici di CSU. Per incentivare questo sistema il sindaco Setfano Bruni ha addirittura firmato un'ordinanza che limita l'accesso dei mezzi pesanti nella Ztl della città murata. "Eppure - ha spiegato Montini - nel primo mese pieno di ordinanza in vigore, cioè febbraio, sono stati trasportati 3.500 chilogrammi di merci. Gli autotrasportatori che hanno aderito sono solo 6. In totale il servizio ci porta una perdita di circa 90mila euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autosilo Valmulini inutilizzato: solo 54 auto al giorno su 630 posti

QuiComo è in caricamento