menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
buca-cattaneo-cadorna-4

buca-cattaneo-cadorna-4

Auto in una buca: chiede 800 euro di danni, invece è lei a pagare il Comune

Intentare causa al Comune per chiedere il risarcimento dei danni causati da una buca in strada può essere un terno al lotto. Dall'esito affatto scontato. Non solo: se si perde la causa davanti al giudice di pace il rischio (anzi, la certezza) è di...

Intentare causa al Comune per chiedere il risarcimento dei danni causati da una buca in strada può essere un terno al lotto. Dall'esito affatto scontato. Non solo: se si perde la causa davanti al giudice di pace il rischio (anzi, la certezza) è di dovere pagare al Comune le spese legali. Infatti, fino a qualche anno fa il giudice, in genere, riteneva compensate le spese legali al di là della sentenza, ma adesso, con le ultime novità normative introdotte, non è più così. Lo sa bene la donna che nel giugno del 2013 era alla guida della sua Mini Cooper lungo viale Cattaneo a Como. All'altezza di via Diaz, secondo quanto da lei affermato, sarebbe incappata in una buca non segnalata. Risultato: danni alla ruota e al cerchione per 876,41 euro.

L'automobilista ha quindi deciso di ricorrere in giudizio davanti al giudice di pace per chiedere di vedere riconosciuto il danno e il risarcimento da parte del Comune. Per una serie di motivazioni (che al momento non è dato sapere) il giudice ha rigettato il ricorso stabilendo, con sentenza datata il 22 dicembre 2014, che sia lei a pagare il Comune di Como per il rimborso delle spese legali, pari a 494,50 euro.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento