Cronaca

Artigiani e industriali assessori alla viabilità: "Ecco il nostro piano. Lungolago chiuso? No"

Parlare con il segretario generale della Cna di Como, Alberto Bergna, raramente concede grandi soddisfazioni giornalistiche. Troppo misurato, mediatore, gentile nei modi il personaggio per strappare il "titolaccio" con le sue parole. Detto questo...

Artigiani e industriali assessori alla viabilità: "Ecco il nostro piano. Lungolago chiuso? No"

Parlare con il segretario generale della Cna di Como, Alberto Bergna, raramente concede grandi soddisfazioni giornalistiche. Troppo misurato, mediatore, gentile nei modi il personaggio per strappare il "titolaccio" con le sue parole. Detto questo, però, soltanto lui poteva tentare di far passare la conferenza stampa in programma venerdì prossimo come "una cosa normale, un nostro contributo". Perché? Ecco cosa si legge nell'invito ufficiale: "Illustrazione di una proposta elaborata da imprenditori e artigiani con la supervisione tecnica di un urbanista per il riassetto della città di Como e dei suoi servizi (parcheggi, aree turistiche, viabilità). Si tratta di una proposta concreta e realizzabile".

Cioè, ricapitolando - guarda caso proprio nello stesso momento storico in cui l'assessore alla Mobilità di Palazzo Cernezzi, Daniela Gerosa, ha puntato tutto sulla possibile pedonalizzazione del lungolago - due tra le principali associazioni di categoria della città, Cna e industriali, presenteranno alla stampa un maxi-progetto realizzato in proprio su traffico, girone, posteggi (area Ticosa e autosilo di viale Varese inclusi, pare), facendolo passare come un "semplice contributo". traffico-posteggi-2mag15-5"Non vogliamo cambiare la città - si schermisce subito Bergna - Si tratta piuttosto di soluzioni concrete per alcune aree e per una razionalizzazione della circolazione a Como. Abbiamo cercato di fare un percorso partendo con un'indagine tra gli associati per capire quali fossero i problemi più sentiti e le potenziali soluzioni. Quindi abbiamo affrontato i temi della circolazione e della sosta che sono emersi come priorità. Infine, con la collaborazione di professionisti del settore, abbiamo elaborato piantine, cartografie, idee concrete e ora ci sentiamo di presentarle. Noi vediamo questa azione come la proposta di un contributo al Comune, non come un attacco o una sfida. Per noi l'amministrazione è un soggetto delegato a risolvere i problemi e noi diamo una mano perché molti nodi sono ancora aperti". In altri tempi si parlerebbe di "ombre di commissariamento", Bergna si limita ad ammettere che "le soluzioni date finora ai temi della viabilità e della sosta non sono sufficienti, la Ztl in centro ha avuto alcuni aspetti positivi e altri meno, le modifiche alla sosta idem; noi contribuiamo offrendo altri punti di vista e senza voler rubare il lavoro altrui. Non siamo soddisfatti di come stanno le cose, forse come ogni comasco. Però vale il discorso che si fa sempre per il girone: non ha risolto tutte le questioni, ma prima si stava anche peggio. Il nostro contributo ora ha quello spirito, suggerire un possibile passo avanti". traffico-lungolago-agosto-2014Qualcosa di più esplicito arriva sul tema di partenza: il rischio di sovrapposizione con lo studio commissionato dal Comune alla società Polinomia per ipotizzare la chiusura al traffico del lungolago con annessi cambiamenti alla circolazione tutta attorno. Qui il segretario della Cna è più netto: "Noi non proponiamo la chiusura del lungolago. Il tema è caldo e sicuramente esprimeremo il nostro punto di vista su quell'aspetto, come su piazza Cavour (dove, per la cronaca, fino a un paio d'anni fa Palazzo Cernezzi ipotizzava un autosilo interrato, ndr)".

Appuntamento a venerdì, dunque.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigiani e industriali assessori alla viabilità: "Ecco il nostro piano. Lungolago chiuso? No"

QuiComo è in caricamento