Cronaca

Orto botanico, centro studi e facciata: appalti da 3,2 milioni per Villa Olmo

Il Comune di Como muove tre passi verso la "nuova" Villa Olmo con orto botanico. Tre nuovi bandi di gara sono pronti ad essere pubblicati per Villa Olmo e il progetto “Tra ville e giardini del lago di Como. Navigare nella conoscenza”...

Il Comune di Como muove tre passi verso la "nuova" Villa Olmo con orto botanico. Tre nuovi bandi di gara sono pronti ad essere pubblicati per Villa Olmo e il progetto "Tra ville e giardini del lago di Como. Navigare nella conoscenza" finanziato da Fondazione Cariplo. Si tratta, nello specifico, dei lavori per la riqualificazione del parco e la creazione dell'orto botanico (per un importo di 2 milioni e 700mila euro), per il Casino Nord (per un importo di 333.702,03 euro) e per la facciata di Villa Olmo (per un importo di 180mila euro). Per il primo intervento, si è deciso di procedere con un appalto integrato sulla base del progetto preliminare. I partecipanti alla gara nel presentare la propria offerta dovranno predisporre il progetto definitivo e chi si aggiudicherà la gara dovrà poi provvedere a sviluppare il progetto esecutivo e quindi l'esecuzione dei lavori.

"Si tratta di una procedura che ci consente di ottimizzare i tempi legati allo sviluppo del procedimento - spiega l'assessore all'Edilizia pubblica Daniela Gerosa - e di poter selezionare la migliore soluzione progettuale". I lavori prevedono il restauro del giardino storico che si affaccia sul lago e quello dietro alla villa, interventi sulle piante esistenti, integrazione del verde, sistemazione dei vialetti e dei sentieri, posa degli impianti (irrigazione e illuminazione), creazione dell'orto. Per quanto riguarda il Casino Nord, il piano primo ospiterà l'alloggio del custode, mentre al piano terra troveranno posto gli uffici del Centro di documentazione dei giardini e del lago di Como e i lavori saranno legati a tali destinazioni. L'intervento comprende la ridistribuzione degli spazi interni, gli adeguamenti impiantistici e funzionali, il ripristino delle tinteggiature e dei consolidamenti e protezioni degli elementi lapidei delle facciate. Per quanto riguarda, infine, la Villa è previsto un intervento di restauro del prospetto principale.

villa-olmo-3mar15-1Nel frattempo, si sono conclusi i rilievi tecnici ai soffitti del salone d'onore di Villa Olmo chiuso a seguito del distacco di una piccola porzione di stucco dal soffitto. A tutela dell'apparato decorativo e per motivi di sicurezza, è stata posata una rete "paracadute" così da rendere di nuovo accessibile lo spazio. Prima del distacco, era già iniziata una fase di indagine sull'intero edificio, finalizzata all'individuazione delle cause che hanno portato alla formazione di alcune fessure (tra cui quella da cui è partito il distacco) così da poter calibrare in modo rigoroso ed efficace un eventuale intervento di consolidamento dell'apparato decorativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orto botanico, centro studi e facciata: appalti da 3,2 milioni per Villa Olmo

QuiComo è in caricamento