rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Merone

Spacciatore in auto, si fermava lungo le strade di Merone per vendere la cocaina

Marocchino di 47 anni residente a Canzo arrestato dalla squadra mobile della questura di Como

Il pomeriggio del 25 ottobre la squadra mobile di Como ha arrestato un uomo marocchino di 47 anni, che vive a Canzo, con l'accusa di spaccio di droga. Quest'uomo aveva precedenti penali ed era in regola con il permesso di soggiorno in Italia. La situazione si è verificata tra Canzo e Merone, dove la polizia stava conducendo un'operazione mirata contro il traffico di sostanze stupefacenti. Durante questa operazione, hanno notato il marocchino alla guida di una Volkswagen Golf che si muoveva in modo sospetto, effettuando frequenti e brevi fermate per scambiare qualcosa con persone lungo la strada. Gli agenti hanno quindi deciso di controllare due delle persone coinvolte nello scambio. Hanno scoperto che entrambe avevano con sé dosi di cocaina, ognuna di circa 1 grammo. Questo ha portato a un controllo più approfondito dell'auto e del conducente, che è stato fermato a Merone.

Durante la perquisizione dell'auto, sono state trovate 14 dosi di cocaina, per un peso totale di quasi 13 grammi e mezzo, che sembravano corrispondere a quelle trovate in possesso dei due acquirenti fermati precedentemente. Inoltre, è stato rinvenuto denaro contante per un totale di 2.150 euro, che sembrava essere il guadagno derivante dall'attività di spaccio. Dopo il fermo, è stata effettuata una perquisizione presso la residenza del marocchino a Canzo, ma non sono emerse ulteriori prove incriminanti. L'uomo è stato quindi portato in Questura e arrestato con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pubblico ministero di turno ha ordinato che venisse trattenuto nelle camere di sicurezza della questura in attesa di un giudizio immediato, che si è tenuto il giorno successivo. L'uomo è stato condannato a 1 anno di reclusione e a una multa di 1.000 euro, ma la pena è stata sospesa condizionalmente, con l'obbligo di svolgere 90 giorni di lavoro non retribuito presso un ente che verrà designato in seguito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore in auto, si fermava lungo le strade di Merone per vendere la cocaina

QuiComo è in caricamento