menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Ponte Chiasso, latitante arrestato alla dogana grazie a un controllo anti-covid

Condannato per traffico di stupefacenti, deve scontare 6 anni di reclusione

Ha cercato di oltrepassare la frontiera italo-svizzera di Ponte Chiasso affermando di volersi ricongiungere ai famigliari residenti in Umbria ma i controlli anti-covid della guardia di finanza lo hanno incastrato. Le fiamme gialle in servizio alla dogana hanno svolto approfondimenti sul cittadino 35enne italodominicano proveniente dalla Germania e hanno scoperto che si trattava di un latitante. L'uomo, infatti, era stato condannato a 6 anni di reclusione per traffico di sostanze stupefacenti e su di lui pendeva un mandato di cattura emesso dalla Procura di Perugia. Inoltre, l'uomo doveva pagare una multa da 30mila euro sempre a seguito dello stesso processo penale per droga. Come se non bastasse il 35enne doveva anche scontare 1 mese e 10 giorni di reclusione (e pagare un'ammenda da 1.200 euro) per il reato di guida in stato di ebbrezza. Dunque, i finanzieri hanno arrestato l'uomo e lo hanno portato al carcere Bassone di Como dove sconterà la pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Avanza l'ipotesi zona rossa per tutta la Lombardia dall'8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento