Tangenti, agli arresti domiciliari Lara Comi: era candidata anche a Como

Accusata di corruzione e di avere incassato parte dello stipendio che era destinato all'addetto stampa

Lara Comi, ex euro parlamentare di Forza Italia, già candidata anche a Como, è stata arrestata nell'ambito dell'inchiesta "Mensa dei poiveri" su un giro di tangenti. Per Lara Comi questa mattina è scattata la misura degli arresti domiciliari, così come per il titolare della catena di supermercati Tigros, Paolo Orrigoni (candidato sindaco a Varese nel 2016). In carcere, invece, Giuseppe Zingale che si è dimesso da direttore generale dell'agenzia per il lavoro Afol.
Tra le accuse formulate alla Comi c'è quella relativa al compenso per il suo ufficio stampa. Solo mille dei 3mila euro stanziati dal parlamento europeo per l'addetto stampa della europarlamentare sarebbe realmente servito a pagare lo stipendio del professionista, mentre altri 2mila sarebbero stati girati sul conto della Comi. La esponente di Forza Italia, inoltre, è accusata di corruzione per una consulenza che l'avvocatessa ligure Teresa Bergamaschi avrebbe incassato dalla Afol di Zingale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

Torna su
QuiComo è in caricamento