Droga nei boschi di Cadorago, smantellati i bivacchi degli spacciatori: bloccati due pusher

Nei guai un marocchino di 29 anni e un comasco di 32

Uno dei bivacchi smantellati dai carabinieri

Ancora un blitz anti droga nei boschi di Cadorago: due spacciatori, un marocchino di 29 anni e un comasco di 32, sono stati bloccati in via Manfredini dai carabinieri della Stazione di Lomazzo.  Le operazioni fanno parte di un maxi servizio di prevenzione e repressione iniziato al mattino di venerdì 22 giugno e concluso all'alba di sabato 23 giugno 2018.

L'arresto

I militari hanno arrestato in flagranza di reato E.A.A., cittadino marocchino classe 1989, in Italia senza fissa dimora, irregolare sul territorio dello stato, poiché trovato in possesso di 31,4 grammi di hashish, 54,2 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento (il tutto posto in sequestro penale). L'uomo è stato bloccato ed immobilizzato dai carabinieri. Nella stessa operazione, è stato deferito in stato di libertà per i reati di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere L.G., comasco classe 1986, il quale, alla vista dei militari, ha  dato l'allarme ai complici. Il 32enne comasco è stato trovato in possesso di uno sfollagente artigianale in legno.
I carabinieri hanno anche smantellamento il bivacco creato ad hoc dai pusher per lo spaccio di sostanze stupefacenti. Lo scorso 4 maggio una maxi operazione dei carabinieri sempre nei boschi di Cadorago e limitrofi aveva portato a sgominare 3 bande di spacciatori.

Controlli in aree urbane

Oltre all'operazione nei boschi, i carabinieri hanno effettuato controlli anche nelle aree urbane. In questo contesto sono stati denunciati in stato di libertà un 28enne domiciliato a Lurate Caccivio, D.M. le sue iniziali, trovato in possesso di oltre 100 grammi di marjuana suddivisa in 8 panetti; un 31enne domiciliato a Mozzate, C.C.,  che aveva con sè oltre 50 grammi di marjuana e un 28enne di Cantù, O.L., trovato in possesso di 5 dosi di marjuana per un totale di 10 grammi. Nell'ambito dei controlli nel comune di Cantù sono stati segnalati 11 assuntori perché in possesso di sostanza stupefacente del tipo cocaina, hashish e marjuana per uso personale.

L'operazione dei carabinieri

L'operazione si inquadra in un servizio coordinato dal Comando Provinciale di Como e messo in atto dalla Compagnia Carabinieri di Cantù, supportata dalla Compagnia di Como, dal Nucleo di Campione d’Italia e dal Nucleo Cinofili di Casatenovo, volto ad un delicato servizio di prevenzione e repressione. Nel mirino dei militari il contrasto di quei fenomeni che maggiormente creano allarme sociale nella popolazione, ovvero lo sfruttamento della prostituzione su strada, il contrasto ai reati predatori in genere e lo spaccio di sostanze stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

Torna su
QuiComo è in caricamento