Cadorago, l'hanno violentata davanti al fidanzato: arrestati due uomini e una donna che faceva da palo

E' successo a giugno vicino alla stazione

Rapina e violenza sessuale di gruppo: questi i reati contestati a tre persone, due uomini magrebini e una donna italiana, compiuti nella tarda serata del 9 giugno 2019 ai danni di due giovani, un ragazzo e una ragazza, residenti nella periferia di Como.

Quella sera i due giovani, dopo aver acquistato della sostanza stupefacente nella vicina zona boschiva della Stazione Ferroviaria di Cadorago, erano stati avvicinati da due uomini, uno dei quali armato di coltello con lama da 15 cm, che li avevano minacciati intimando loro di consegnare la sostanza stupefacente appena acquistata. I due uomini avevano poi preso ai giovani i rispettivi cellulari, colpendo con un pugno al volto il ragazzo che aveva tentato di opporsi, e sottratto alla ragazza anche un orologio, un braccialetto e un anello.

Decidendo poi di spingersi ancora oltre, i due uomini, alternativamente e sempre attraverso minacce, avevano costretto la ragazza ad avere rapporti sessuali con loro, mentre una donna giunta al seguito dei due aggressori aveva fatto da palo. Alla fine, i tre si erano allontanati dando così modo alle vittime di richiedere aiuto.

Iniziate immediatamente le indagini, i carabinieri della Stazione di Lomazzo – Compagnia di Cantù avevano quindi iniziato una certosina attività di visione delle telecamere, collocate sia presso la stazione ferroviaria sia nelle aree limitrofe, l'ascolto di testimoni, nonché il confronto delle immagini raccolte con le foto di persone rientranti nel patrimonio info-investigativo degli investigatori dell’Arma. Operazioni che hanno consentito di restringere i sospetti a carico delle tre persone identificate, riconosciute anche dalle vittime quali i loro aggressori.

Gli indizi emersi a carico dei tre soggetti sono stati recepiti dall’Autorità Giudiziaria che ha emesso venerdì 10 agosto altrettanti provvedimenti restrittivi: la custodia cautelare in carcere per i due uomini, due 26enni in Italia senza fissa dimora e ora in carcere, e gli arresti domiciliari per la donna, attualmente residente a Cadorago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lomazzo, non esce dalla camera d'albergo: ragazza di 20 anni trovata in fin di vita

  • Colverde, vinti 300mila euro con un gratta e vinci

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Città dei Balocchi: come raggiungere il centro di Como senza restare imprigionati dal traffico di Natale

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

Torna su
QuiComo è in caricamento