rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Piazzale San Gottardo

Arrestato l'uomo che ha lanciato il falso allarme bomba della stazione San Giovanni

Si nascondeva in un hotel di Como ed era ricercato anche dalla polizia di Vercelli

E' stato rintracciato in un hotel di Como e arrestato l'uomo che lo scorso 4 settembre 2021 aveva lanciato un falso allarme bomba alla stazione San Giovanni. Con una telefonata anonima aveva costretto le forze dell'ordine a mobilitarsi e a fermare il traffico ferroviario. A rintracciarlo e ad arrestarlo è stata la polizia di Como intervenuta in ausilio della Squadra Mobile di Vercelli che era sulle trace dell'uomo per altri reati per i quali era ricercato dalla Procura di Savona. Il 40enne, residente nel Savonese, doveva già rispondere di estorsione, incendio aggravato, procurato allarme, stalking, molestie telefoniche e minaccia, ma adesso che è stato identificato come il responsabile del falso allarme bomba di Como dovrà anche rispondere di interruzione di pubblico servizio.
L'uomo negli scorsi giorni aveva chiamato da una cabina telefonica la Questura di Vercelli affermando di essere un addetto alle pulizie in un hotel della città e di avere trovato due pistole mentre puliva una stanza. La Squadra Mobile di Vercelli a seguito di veloci ma meticolose indagini ha capito che l'anonimo uomo che aveva telefonato al centralino della Questura era lo stesso che aveva pernottato in quell'albergo e che si era reso responsabile di minacce ai danni del portiere dell'hotel, con il quale aveva litigato. Successive indagini hanno permesso di raggiungere l'uomo in un hotel di Como, dove nel frattempo si era trasferito.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato l'uomo che ha lanciato il falso allarme bomba della stazione San Giovanni

QuiComo è in caricamento