Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Arrestato "Alvaro", parcheggiatore abusivo: ha truffato un anziano vendendo farmaci antitumorali

Usava un falso nome: Alvaro. In realtà è tutt'altro che italiano: è un rumeno di 21 anni. E' molto conosciuto ai frequentatori di piazza Volta perché spesso si aggira in quella zona per fare il parcheggiatore abusivo. E' stato arrestato sabato...

anziano-2

Usava un falso nome: Alvaro. In realtà è tutt'altro che italiano: è un rumeno di 21 anni. E' molto conosciuto ai frequentatori di piazza Volta perché spesso si aggira in quella zona per fare il parcheggiatore abusivo. E' stato arrestato sabato pomeriggio mentre si trovava in un bar dei paraggi. L'accusa è di truffa. La vittima è un anziano di 80 anni. Il pensionato aveva confidato ad Alvaro (il cui nome risponde alle iniziali I.A.) di essere afflitto da alcuni problemi di salute. Alvaro ha millantato di avere un'amica dottoressa pronta ad aiutare l'anziano. L'ottantenne si è lasciato convincere e pochi giorni dopo (era fine aprile) ha consegnato ad Alvaro un campione di urine e le ultime analisi del sangue previa consegna di 530 euro. La prima di una serie di rate che avrebbero costituito la truffa. In cambio del primo pagamento il pensionato riceve anche alcune presunte medicine.

Pochi giorni dopo Alvaro spiega all'anziano che, secondo le analisi e la diagnosi dell'amica dottoressa, sarebbe afflitto da un tumore e che per la cura saranno necessari 4mila euro. nell'arco di altri tre successivi incontri la vittima consegna altri 2.900 euro. Venerdì 8 maggio sarebbe dovuto avvenire l'ultimo pagamento di circa mille euro, ma qualcosa nel malefico piano di Alvaro è andato storto.A causa di un incomprensione l'anziano si è recato dal suo medico di base chiedendo farmaci antitumorali (mai prescritti) in cambio di 1.000 euro. La dottoressa ha capito subito che nell'aria c'era puzza di truffa e ha avvisato immediatamente la polizia della Questura di Como. E' quindi scattata la trappola. Il giorno dopo, cioè sabato 9 maggio, la polizia ha seguito i movimenti dell'anziano finché non è avvenuto lo scambio di soldi con Alvaro. Quei soldi, consegnati al truffatore, erano stati preparati proprio dagli agenti che hanno così potuto cogliere sul fatto Alvaro mentre portava a compimento la sua truffa ai danni dell'anziano.

Sono stati inoltre denunciati una ragazza rumena del 1995 e il suo fidanzato del 1987 anch'esso rumeno, che a vario titolo avevano aiutato Alvaro nel raggiro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato "Alvaro", parcheggiatore abusivo: ha truffato un anziano vendendo farmaci antitumorali

QuiComo è in caricamento