menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Sfondano vetrina con un tombino ma i carabinieri li mettono in fuga

Arrestati tre ragazzi: hanno rubato e rapinato numerose volte nel Comasco

Hanno 26, 25 e 22 anni i tre giovani arrestati questa mattina dai carabinieri di Cantù con la collaborazione dei colleghi di Monza. Sono accusati di aver portato a segno diversi furti e rapine e di averne tentati altri. Il 25enne, residente a...

Hanno 26, 25 e 22 anni i tre giovani arrestati questa mattina dai carabinieri di Cantù con la collaborazione dei colleghi di Monza. Sono accusati di aver portato a segno diversi furti e rapine e di averne tentati altri. Il 25enne, residente a Monza, è accusato di avere rapinato a Cantù, in via San Giuseppe nell'ottobre 2015, una donna di 54 anni: l'aveva minacciata con un coltello e le aveva sottratto 260 euro che aveva appena prelevato al bancomat. Lo stesso ragazzo insieme agli altri due (il 26enne residente a Monza e il 22enne residente a Senna Comasco) ha rubato una Fiat Panda lo scorso mese d'aprile da un garage di Senna Comasco. Con quell'auto i tre hanno cercato di rapinare il distributore di benzina Eni in via Nionguarda, sempre a Senna Comasco, con l'utilizzo di una pistola. La rapina non era andata a buon fine a causa del sopraggiungere di alcuni clienti. I malviventi erano fuggiti.

Nel corso degli arresti a casa del 26enne è stata trovata una pistola scacciacani priva di tappo rosso e simile a quella utilizzata per la tentata rapina al benzinaio. Un altro dei ragazzi arrestati è stato trovato in possesso di dieci grammi di marijuana.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento