Cronaca

Arrestata a Monza la banda criminale che ha colpito anche a Como

Arrestati gli autori del colpo dello scorso 3 febbraio alla sala giochi Piper Slot di via Pasquale Paoli a Como. Si tratta di una vera e propria organizzazione criminale, costituita da rumeni, che operava in varie zone della Lombardia. l'arresto è...

arresti-monza-facciamo-fiesta-2

arresti-monza-facciamo-fiestaArrestati gli autori del colpo dello scorso 3 febbraio alla sala giochi Piper Slot di via Pasquale Paoli a Como. Si tratta di una vera e propria organizzazione criminale, costituita da rumeni, che operava in varie zone della Lombardia. l'arresto è stato effettuato dal nucleo investigativo dei carabinieri di Monza ma è grazie alle indagini della compagnia dei carabinieri di Como che è stato possibile attribuire ai ladri e rapinatori il colpo dello scorso 3 febbraio in via Paoli, quando dopo avere bucato il muro dell'attività commerciale i malviventi sono entrati per rubare i soldi delle macchinette videopoker.

la banda agiva soprattutto di notte. Le modalità erano spesso simili: con un veicolo rubato abbattevano saracinesche e vetrate dei negozi. In altri casi utilizzavano mazze e martelli per rompere porte e vetrine. I loro obiettivi principali erano negozi hi-tech, bar e profumerie.

L'organizzazione criminale era costituita principalmente da tre gruppi strettamente connessi fra loro e riconducibili a tre "leader":

- "Gruppo Catalin": i suoi membri (9 in totale) fanno capo ad Achim Nicolae Gheorge detto "Catalin", e operano convenzionalmente nelle aree monzesi e bergamasche limitrofe al Comune di Trezzo sull'Adda (MI) ove dimorano buona parte dei suoi componenti. Dalle intercettazioni Catalin è emerso indubbiamente come punto di riferimento del gruppo; è lui che individuava gli obiettivi da perseguire e le modalità operative da osservare.

- "Gruppo Cococ" (7 membri): il gruppo fa capo a Covaci Nicolae, detto "Cocos" nato in Romania nel 1985, residente in Italia senza fissa dimora, alias Bot Nicolae, alias Schneider Carol Dumitru, alias "NovacoviciAlecsandru, alias Craure Marian. Era attorniato da un folto numero di connazionali impegnati con lui, a vario titolo, nella realizzazione di numerosi furti perpetrati nelle province di Monza e Brianza e Milano. Il gruppo, quando non impegnato nei delitti, è essenzialmente stanziante nei comuni di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni, dove hanno sede gli insediamenti di campi nomadi nei quali la maggior parte dei componenti dimora.

- "Gruppo Samir", capeggiato da Carp Dobrin, detto Samir, nato in Romania nel 1993, che costituisce un sottogruppo del gruppo Cocos. Nella fase iniziale delle indagini Carp Dobrin è emerso quale persona dipendente dal gruppo Cocos, fino ad acquisire una sua autonomia come capo di un'associazione a sé stante, dotata di una propria autonomia decisionale e di intervento. Il legame con il gruppo di origine non si scioglie però e viene mantenuto attraverso i rapporti esistenti tra "Samir" e altri soggetti gravitanti attorno alla figura di "Cocos",

"Samir", oltre che particolarmente pericoloso,- perché in caso di fuga incapace di fermarsi davanti a nulla e tantomeno difronte alle pattuglie delle forze dell'ordine da lui speronate,- ha mostrato di essere particolarmente versatile, perché capace di adattarsi e collaborare con i membri anche del gruppo di "Catalin".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata a Monza la banda criminale che ha colpito anche a Como

QuiComo è in caricamento