Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Arosio, picchia ex convivente e porta via la bimba: arrestato

Una lite tra ex conviventi è sfociatoain un'aggressione violenta ad Arosio, intorno alle ore 21 di ieri: l'uomo di 38 anni, dopo un diverbio sull'affidamento della figlia piccola, ha aggredito la donna, una 23enne, colpendola più volte al volto...

Una lite tra ex conviventi è sfociatoain un'aggressione violenta ad Arosio, intorno alle ore 21 di ieri: l'uomo di 38 anni, dopo un diverbio sull'affidamento della figlia piccola, ha aggredito la donna, una 23enne, colpendola più volte al volto fino a quando la giovane non si è accasciata a terra. A quel punto l'uomo ha sottratto la bambina e l'ha portata a casa sua affidandola all'anziana madre. Nel frattempo la 23renne si è ripresa dalle botte e si è recata all'ospedale di Cantù per farsi medicare. Per lei una prognosi di 50 giorni per "trauma cranico commotivo-distrattivo-contusivo, shock emotivo da aggressione e sottrazione di minore".

Con difficoltà il personale medico e i carabinieri sono riusciti a farsi raccontare cosa fosse successo. In pochi minuti i militari sono riusciti a rintracciare l'aggressore e trarlo in arresto con accuse di ottrazione di incapace, lesioni personali aggravate, violenza privata e violazione di domicilio. L'uomo questa mattina, dopo una notte in cella, è stato portato al tribunale a Como per il processo per direttissima. La bambina per ora è affidata alle cure della nonna paterna, in attesa delle decisioni che il giudice prenderà nel corso dell'udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arosio, picchia ex convivente e porta via la bimba: arrestato

QuiComo è in caricamento