Cronaca

Armi illegali e maxi coltivazione di marijuana: arrestato

Una pistola lanciarazzi e una carabina detenute illegalmente, 447 proiettili di vari calibri e una maxi serra con 142 piantine di marijuana. E' finito nei guai un uomo di 38 anni di Mariano Comense sul quale i carabinieri del Nucleo operativo...

marijuana-giugno-3

Una pistola lanciarazzi e una carabina detenute illegalmente, 447 proiettili di vari calibri e una maxi serra con 142 piantine di marijuana. E' finito nei guai un uomo di 38 anni di Mariano Comense sul quale i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Cantù hanno indagato dopo che la moglie aveva segnalato comportamenti aggressivi del marito dal quale, nel frattempo, si era separata. G. A., 38enne marianese, coltivava marijuana in grandi quantità.

Il capannone che l'uomo aveva allestito nel retro dell'abitazione era stato dotato anche di un accurato impianto di essiccazione dove l'uomo portava per l'essiccazione le piante già mature. Le piante secche venivano, poi, lavorate e preparate per lo smercio. Sempre nel capannone i carabinieri hanno trovato 28 confezioni di marijuana già pronta, del peso complessivo di ben 9 chili. E' stato disposto il sequestro di serra e capannone e di quanto di illegale è stato trovato nel corso della perquisizione. L'uomo ora si trova al carcere di Como con l'accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di detenzione abusiva di munizionamento e di armi comuni da sparo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi illegali e maxi coltivazione di marijuana: arrestato

QuiComo è in caricamento