Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Anziano di Arosio legato e seviziato dal badante

Ieri mattina i carabinieri di Mariano Comense hanno arrestato un uomo peruviano di 47 anni accusato di avere legato al letto, maltrattato e abbandonato nella sporcizia per giorni il papà 92enne della donna con la quale aveva una relazione. La...

Ieri mattina i carabinieri di Mariano Comense hanno arrestato un uomo peruviano di 47 anni accusato di avere legato al letto, maltrattato e abbandonato nella sporcizia per giorni il papà 92enne della donna con la quale aveva una relazione. La figlia dell'anziano, residente a Milano, aveva conosciuto da poco il peruviano - L.B.J.W. le sue iniziali - e siccome stava cercando una badante per il padre rimasto vedovo da poco, ha deciso di affidarlo al peruviano con il quale aveva appena intrapreso una relazione e con il quale conviveva a Milano. Il nuovo badante si è così trasferito ad Arosio a casa dell'anziano.

Poiché l'anziano necessita di molte attenzioni, il badante ha deciso di legare mani e piedi il proprio assistito alle sponde del letto utilizzando delle corde. Il malcapitato, anziano ma non inconsapevole, si è reso conto di quanto gli stava accadendo ed ha cominciato ad urlare ed a chiedere aiuto, tanto da farsi sentire anche dai vicini, i quali, preoccupatisi, hanno interpellato il badante circa le grida che sentivano provenire dall'anziano signore. Il badante li ha, tuttavia, sviati, dicendo loro che il proprio assistito era diventato matto e che dovevano portare pazienza per qualche tempo nell'attesa che la famiglia ricoverasse il proprio parente in un istituto specializzato per anziani. Per vendetta il peruviano ha sgonfiato il materasso antidecubito del vecchio e lo ha tenuto per giorni a contatto con i propri stessi escrementi senza lavarlo. Le urla del 92enne continuavano e i vicini hanno finalmente chiamato i carabinieri.

I militari della tenenza di Mariano Comense sono immediatamente intervenuti lo scorso 31 gennaio 2013, ma in quell'occasione l'anziano dormiva ed il peruviano non si era dimostrato assolutamente collaborativo con le forze dell'ordine, quasi impedendogli di accedere nell'appartamento. E' stato, quindi, effettuato un secondo intervento nella casa di Arosio e in questa occasione il pensionato è stato trovato in condizioni di totale indigenza. Trasportato immediatamente all'ospedale di Cantù, il 92enne è tuttora ricoverato per forte denutrizione, ipotermia e presentava plurimi ematomi e fratture multiple alle costole. Il pm della procura di Como, Simone Pizzotti, ha chiesto e ottenuto dal gip l'ordinanza di carcerazione per il "badante". I militari hanno, quindi, eseguito l'ordinanza nei confronti del badante e lo hanno portato al carcere Bassone di Como.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano di Arosio legato e seviziato dal badante

QuiComo è in caricamento