rotate-mobile
Cronaca

Anziché tutelare gli interessi dell'anziana le rubava lentamente i soldi dal conto: indagato un comasco

Il gip ha disposto il sequestro di circa 80mila euro sottratti alla pensionata nell'arco di tre anni

Aveva ricevuto da una pensionata ricoverata in casa di riposo una procura per curare i suoi interessi economici e finanziari, ma anziché fare i suoi interessi l'ha lentamente derubata, arrivando a compiere prelievi e bonifici dal conto corrente dell'anziana per una cifra pari a circa 80mila euro. Nei guai è finito un uomo residente a Como che si è visto sequestrare la cifra di 81.346 euro su disposizione del gip del Tribunale di Como al termine delle indagini eseguite dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Como.
L’indagato avrebbe utilizzato la procura generale per depauperare poco alla volta la sua vittima, operando sul conto corrente a lei intestato e per il quale lui era abilitato ad operare in via esclusiva mediante la modalità home banking e tramite carta di pagamento.

e somme sottratte, in base alla tesi accusatoria, sono state utilizzate dall’indagato per sostenere spese personali, tramite bonifici e prelievi in contanti non giustificati. I fatti sono stati commessi dal 17 luglio 2017 al 30 settembre 2020. Aggravante è l'avere perpetrato il reato di appropriazione indebita nei connfronti di una persona ricoverata in una RSA, approfittando dell’età avanzata della stessa,
Le indagini sono scattate allorquando la sorella dell'anziana, dopo la morte di quest'ultima, avvenuta nel 2020, ha sporto querela in virtù di alcuni sospetti sorti probabilmente nell'analizzare la situazione patrimoniale della cara estinta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziché tutelare gli interessi dell'anziana le rubava lentamente i soldi dal conto: indagato un comasco

QuiComo è in caricamento