Cronaca

Tragedia sulle Alpi, il comasco Andrea Grigioni tra i morti in Svizzera

E' la sesta vittima identifica del dramma avvenuto lunedì 30 aprile

Repertorio

Il comasco Andrea Grigioni è la sesta vittima della tragedia in montagna avvenuta in Svizzera lunedì 30 aprile 2018 nel Canton Vallese, il secondo comasco deceduto insieme a Mario Castiglioni.

L'identità dell'ultimo italiano deceduto nella tragedia della Haute Route è stata resa nota nella mattina di mercoledì 2 maggio. 
45 anni, Grigioni viveva a Lurate Caccivio e lavorava come infermiere in Svizzera.
Nella tormenta a oltre 3mila metri di quota da Chamonix a Zermatt sono morti Mario Castiglioni, 59 anni, comasco residente a Chiasso, esperta guida alpina e fondatore dei negozi Montagna Sport, sua moglie Kalyna Damyanova, di nazionalità bulgara, e i tre alpinisti della provincia di Bolzano Marcello Alberti, 53 anni, sua moglie Gabriella Bernardi di 52 anni ed Elisabetta Paolucci di 44 anni, insegnante di scuola superiore ed esperta alpinista.

Tutte le vittime facevano parte di una spedizione che avrebbe dovuto raggiungere Cabane des Vignettes a quota 3.160 metri. Lungo il percorso il gruppo è stato sorpreso da una bufera con neve e venti a quasi 80 chilometri all'ora. La spedizione si è dovuta fermare per trascorrere la notte. A nulla è valso l'allarme lanciato. Quando i soccorritori sono riusciti a raggiungere gli escursionisti nella mattinata di lunedì 30 aprile 2018 alcuni di loro erano già in gravi condizioni a causa dell'assideramento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sulle Alpi, il comasco Andrea Grigioni tra i morti in Svizzera

QuiComo è in caricamento