Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Novità all'anagrafe di Como: internet per il rilascio dei certificati

Documenti e certificati rilasciati on-line sul sito internet del Comune di Como. E' la novità approvata oggi in giunta a Palazzo Cernezzi su proposta dell'assessore all'Informatizzazione Lorenzo Spallino (nella foto). Si tratta, per ora, di un...

lorenzo-spallino

Documenti e certificati rilasciati on-line sul sito internet del Comune di Como. E' la novità approvata oggi in giunta a Palazzo Cernezzi su proposta dell'assessore all'Informatizzazione Lorenzo Spallino (nella foto). Si tratta, per ora, di un progetto sperimentale della durata di un anno che sfrutta la tecnologia del timbro digitale. "Con questo progetto avviamo una sperimentazione importante - ha commentato Spallino - ritengo, infatti, prioritario potenziare tutti quei servizi cui il cittadino possa accedere on-line, evitando così inutili perdite di tempo con code agli sportelli".

La procedura on-line

Il certificato verrà stampato con una doppia dicitura, che prevede l'obbligo da parte del cittadino di apporre il contrassegno telematico sul certificato, nonché la sua marcatura temporale di annullo prima del suo utilizzo secondo la seguente procedura: il cittadino compra la marca da bollo prima di richiedere il certificato; all'atto della richiesta informatica il programma interrogherà l'utente chiedendogli di compilare i campi relativi alla marca da bollo con l'apposizione del numero seriale univoco e della data di rilascio; verrà stampato un certificato che riporterà, all'interno di un quadrante, il numero e la data della marca digitata dal cittadino; il cittadino prima dell'utilizzo del certificato dovrà apporre la marca da bollo indicata e annullarla. Il numero e la data della marca da bollo verranno conservati in un apposito archivio informatico per permettere eventuali controlli.

Vantaggi e risparmi

Con il rilascio dei certificati on-line, il cittadino non dovrà versare i diritti di segreteria (0,26 centesimi di euro per certificato non in bollo e 0,52 centesimi di euro per quelli in bollo). Il Comune di Como rinuncerà quindi alla parte di propria competenza, corrispondente al 90% del totale dei diritti e del mancato introito della restante quota del 10% sarà data comunicazione al Ministero dell'Interno affinchè valuti la possibilità di rinunciare a tale quota oppure che la stessa sia versata dal Comune e che sulla base del numero annuo di certificati rilasciati on-line venga poi corrisposto al Ministero dell'Interno l'importo dovuto. Per il 2011 l'ammontare dei diritti di segreteria è stato di 6.865 euro, somma destinata ad essere inferiore nel 2012 a seguito dell'entrata in vigore della Legge di Stabilità n.183 del 12711/2011 (art. 15 Norme in materia di certificazione e dichiarazioni sostitutive).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novità all'anagrafe di Como: internet per il rilascio dei certificati

QuiComo è in caricamento