Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Amianto Ticosa, il sindaco Bruni in tribunale: "Nessuna competenza"

Oggi in tribunale a Como il sindaco Stefano Bruni è stato ascoltato come testimone (chiamato dalla difesa) sulla vicenda dei detriti della Ticosa contenenti amianto. Ad alcune domande, soprattutto quelle relative ad argomenti tecnici, il sindaco...

guaina

Oggi in tribunale a Como il sindaco Stefano Bruni è stato ascoltato come testimone (chiamato dalla difesa) sulla vicenda dei detriti della Ticosa contenenti amianto. Ad alcune domande, soprattutto quelle relative ad argomenti tecnici, il sindaco non è stato in grado di rispondere e si è limitato a dire "non ricordo", ma ha ribadito che il Comune non aveva nessuna competenza e che sepmlicemente si è limitato "ad appaltare lo smaltimento dei rifuti ad una ditta esterna". La vicenda risale al 2007, quando la tintostamperia Ticosa è stata abbattuta. Nelle macerie dell'edificio demolito è stata rinvenuta la presenza di una guaina bituminosa contenente amianto che ha rischiato di essere smaltita in modo non regolare. La guaina è finita tra le macerie ma sarebbe invece dovuta essere rimossa separatamente e non triturata. Unica accusata è la ditta Binda (di Roberto Binda) che ha eseguito i lavori di demolizione. La ditta Binda si è opposta a un precedente decreto penale di condanna poiché ritiene di non avere colpe in quanto avrebbe eseguito solo quanto richiesto dal Comune di Como e che non poteva sapere della presenza della famosa guaina bituminosa contenente amianto di tipo crisotilo (ritenuto non pericoloso). Per la prima volta, in anteprima, QuiComo propone un'immagine di un pezzo della famosa guaina. Vedi foto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto Ticosa, il sindaco Bruni in tribunale: "Nessuna competenza"

QuiComo è in caricamento