Cronaca

Brogeda, cerca di espatriare con documenti falsi: arrestato 30enne albanese

Viaggiava a bordo di un bus diretto in Germania, arrestato dalla polizia

Ha tentato di espatriare con un documento falso, ma è stato arrestato dalla Polizia al valico di Brogeda.

E' successo nella notte di giovedì 5 ottobre 2017: nell'ambito della vigilanza sui flussi migratori dall'Italia alla Svizzera, le Guardie di Confine elvetiche, al valico di Brogeda, hanno effettuato un controllo a bordo di un bus diretto in Germania, riscontrando un passeggero che esibiva una carta di identità italiana di dubbia autenticità.

Secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, l'uomo, pur risultando cittadino italiano dal documento, parlava con marcato accento straniero.

In base ai vigenti accordi di riammissione, l’uomo è stato consegnato alla Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso che ha appurato la totale falsità del documento.

Grazie agli accertamenti dattiloscopici, gli agenti hanno scoperto che il possessore del documento era in realtà un cittadino albanese di 30 anni, irregolare sul territorio nazionale e già respinto alla frontiera marittima di Bari lo scorso marzo.

L'uomo è stato arrestato perchè colto in flagranza di uso di documento falso valido per l'espatrio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brogeda, cerca di espatriare con documenti falsi: arrestato 30enne albanese

QuiComo è in caricamento