Aggressione tra migranti all'autosilo Valmulini di Como: polizia e ambulanze

Intervento delle forze dell'ordine all'accampamento sotto la Napoleona

E' dovuta intervenire la polizia della questura di Como con numerosi uomini all'autosilo Valmulini di Como. Con gli agenti di polizia sono intervenuti anche i soccorritori del 118. Intorno alle 9 del mattino di giovedì 23 novembre 2017 è giunta al numero unico di emergenza 112 la segnalazione di una rissa o aggressdione avvenuta al campo migranti abusivo che è stato allestito al piano terra dell'autosilo Valmulini.

Gli uomi del 118, arrivati sul posto con un'ambulanza, hanno prestato soccorso a un giovane migrante che giaceva a terra lamentandosi. I poliziotti, invece, hanno effettuato un controllo e verifiche su altri giovani extracomunitari. Non si conoscono le cause dell'aggressione né tantomeno la dinamica. Ad ogni modo la situazione presso questo campo d'accoglienza non autorizzato ha già da tempo allarmato le forze dell'ordine le quali, tuttavia, hanno finora tollerato che migranti, richiedenti asilo o meno, si accampassero al piano terra dell'autosilo.

L'esternazione del sindaco di Como, Mario Landriscina, è stata però chiara: non verranno tollerate situazioni di illegalità. Una dichiarazione, rilasciata anche ai microfoni di Espansione Tv, che nasce dalla constatazione che il campo d'accoglienza regolarmente autorizzato in via Regina Teodolinda, è tutt'altro che al completo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque, chi sono realmente i migranti che vivono all'autosilo rifiutando ospitalità in una struttura che potrebbe dare loro sicuramente maggiori tutele e maggiori confort? Il timore che all'autosilo Valmulini si siano trasferiti extracomunitari che non avrebbero diritto allo stato di rifugiato politico e che si troverebbero, quindi, in Italia senza permesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da sabato 17 ottobre arriva il Treno del Foliage

  • Torna l'autocertificazione in Lombardia: con il coprifuoco servirà per circolare dalle 23 alle 5

  • Como, non vuole indossare la mascherina e si ribella ai poliziotti: arrestato in centro storico

  • Autunno, tempo di castagne: ecco dove raccoglierle nei dintorni di Como

  • 3 cose che (forse) non sapete sul Faro di Brunate

  • Covid, firmata la nuova ordinanza in Lombardia: locali chiusi alle 24, niente visite alle RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento