menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
pass-ztl-mag16

pass-ztl-mag16

Addio ai vecchi permessi Ztl, dal cartoncino si passerà al digitale

"E' una rivoluzione che richiederà del tempo. Molto tempo. Non accadrà dall'oggi al domani ma è in questa direzione che l'amministrazione comunale sta puntando". L'assessore alla Polizia locale del Comune di Como, Paolo Frisoni, ha anticipato a...

"E' una rivoluzione che richiederà del tempo. Molto tempo. Non accadrà dall'oggi al domani ma è in questa direzione che l'amministrazione comunale sta puntando". L'assessore alla Polizia locale del Comune di Como, Paolo Frisoni, ha anticipato a Quicomo le intenzioni sulla riorganizzazione del sistema di regolamentazione degli ingressi nella Ztl (leggasi centro storico). Del resto da quando entreranno in funzione (cioè dalla prossima estate) le videocamere all'uscita dei varchi Ztl per multare chi si tratterrà oltre l'orario consentito, smetteranno di avere senso i vecchi pass cartacei (e plastificati) sui quali viene riportato il tempo massimo di sosta consentita all'interno della città murata. Già, perché se la multa per le auto che sgarrano sarà automatica con il sistema di videosorveglianza di ingressi ed uscite, il vigile che pattuglia il centro storico non avrà necessità di comminare multe a chi viola le regole della Ztl. Tra l'altro non è prevista la rimozione per le macchine che si trattengono oltre l'orario consentito in città murata. E' altresì prevista per quelle vetture che in qualche modo causano gravi impedimenti ad altre auto o a pedoni, ma per farle rimuovere non è necessario che si conosca il numero di pass.

Dunque, l'idea è quella di digitalizzare l'intero sistema di richiesta e di rilascio dei permessi Ztl. Un cambiamento non da poco, sotto molti punti di vista. Oltre a quelli appena elencati c'è quello relativo all'impiego di personale all'ufficio permessi. QUesto sportello è uno dei più difficoltosi da gestire in determinati periodi dell'anno, vale a dire durante le settimane in cui scadono molti pass e gli utenti si accalcano all'ufficio per rinnovarli. Spesso il personale impiegato è poco e le code d'attesa sono lunghe. Con la ditializzazione del sistema si eviteranno molte code, ma non si sa ancora se si eviterà anche il pagamento di quelle spese che determinate categorie di utenti devono ora affrontare (poche decine di euro) per vedersi rilasciato i vecchio pass cartonato.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

social

Lago di Como, Casa Brenna Tosatto: l'arte della bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento