menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
sdr-116

sdr-116

Acsm, Bordoli: "3% delle azioni comprato da toscani, a loro un revisore. E' la Regione del Pd"

Dall'assemblea degli azionisti di Acsm Agam, svoltasi ieri a Monza, filtra l'immagine di un'azienda in salute a dispetto delle recentissime bufere politiche che hanno investito la mancata cessione delle quote del Comune di Como al socio A2A. Ma...

Dall'assemblea degli azionisti di Acsm Agam, svoltasi ieri a Monza, filtra l'immagine di un'azienda in salute a dispetto delle recentissime bufere politiche che hanno investito la mancata cessione delle quote del Comune di Como al socio A2A. Ma mentre Palazzo Cernezzi "festeggia" per i circa 850mila euro che l'amministrazione incasserà grazie ai dividendi distribuiti dalla società, ieri sera un altro piccolo caso ha interessato gli assetti della multiutility. A sollevare con un certo vigore due questioni è stata la consigliera comunale di Ncd, Laura Bordoli. Dapprima rivelando la curiosità del rastrellamento di azioni avvenuto da parte di "persone toscane, per la precisione di Pistoia" che poi sono riuscite a presentare una lista per la nomina di un membro del collegio sindacale.

laura-bordoli-22giu15"Ritorno sull'argomento di Acsm Agam - ha detto in aula Laura Bordoli - per evidenziare come dopo che l'assessore e la maggioranza ci hanno continuato a ribadire che non c'era alcun interesse politico e nessuna indicazione politica nella cessione delle quote di Acsm Agam ad A2A, mi pare doveroso mettere al corrente tutti i colleghi consiglieri di una curiosità che ho appreso in queste ore. E cioè che, come voi sapete, per la nomina del collegio sindacale si depositano delle liste: una di maggioranza del Comune di Como e del Comune di Monza che indicano i propri rappresentanti, mentre poi il socio di minoranza, Fondazione Cariplo, solitamente nominava il presidente del collegio sindacale o comunque un rappresentante. Ora abbiamo saputo che, nonostante ci sia stato detto che Acsm Agam non era di interesse, persone toscane, più precisamente di Pistoia, hanno rastrellato azioni e hanno comprato circa il 3% delle azioni di Acsm Agam e poi hanno depositato una lista per nominare un revisore e guarda caso il revisore è di Pistoia. Quindi - ha concluso Bordoli - Acsm non interessa, non c'è flottante e di sicuro la politica non c'entrerà nulla visto che non possiamo fare alcuna affermazione in tal senso, però permettetemi di rivelare anche ai colleghi questa strana curiosità dell'interesse per le azioni anche in Toscana dove tutto sommato ci sono le menti del Pd".

mariuccio-orsenigo-2Ma questa "curiosità" non è stata l'unica portata all'attenzione del consiglio dall'esponente di Ncd, che infatti si è anche scagliata contro il presidente di Acsm Agam, Mariuccio Orsenigo, colpevole di aver commentato la bocciatura dell'operazione con A2A esprimendo il timore che i piani industriali futuri dell'azienda possano essere ridimensionati. "E' inaccettabile che il presidente dica che devono essere ridimensionati i progetti di Acsm Agam - ha incalzato Laura Bordoli - E' gravissimo perché vuol dire che il piano di sviluppo approvato a suo tempo non è vero. A che titolo ha parlato così? Spero che nella Commissione che convocheremo a breve il presidente saprà dare conto di quelle gravi dichiarazioni".

acsm-logoTornando ai dati economici di Acsm Agam, l'assemblea ha approvato il bilancio per l'esercizio chiuso al 31 dicembre 2015 e, contestualmente, ha esaminato il bilancio consolidato del Gruppo che segna un incremento di tutti i principali risultati:

- EBITDA pari a pari a 40,1 milioni di Euro (36,8 milioni di euro nel 2014) +9,1%

- EBIT pari a 20,6 milioni di euro (15,4 milioni di Euro nel 2014) +34,2%

- Risultato Netto del Gruppo pari a 11,9 milioni di Euro (5,5 milioni di Euro nel 2014).

L'indebitamento finanziario risulta in netto miglioramento, pari a 121,9 milioni di euro (137,5 milioni di euro nel 2014).

I principali risultati 2015 di Acsm-Agam:

- EBITDA pari a 5,1 milioni di Euro (5,9 milioni di Euro nel 2014)

- Risultato Netto pari a 8,3 milioni di Euro (6,6 milioni di Euro nel 2014).

L'indebitamento finanziario netto in riduzione a 93 milioni di Euro (100 milioni di Euro nel 2014).

DIVIDENDI

L'Assemblea dei soci ha approvato la proposta del Cda formulata il 7 marzo scorso e ha deliberato la distribuzione di un dividendo unitario lordo pari a Euro 0,045 per azione (3.447.859,725 euro in totale). Il dividendo verrà messo in pagamento in data 25 maggio 2016, secondo il calendario di Borsa: data stacco cedola: il 23 maggio 2016 (cedola numero 16); record date 24 maggio 2016.

IL NUOVO COLLEGIO SINDACALE DI ACSM-AGAM

L'Assemblea degli Azionisti ha poi provveduto a nominare il nuovo Collegio Sindacale della Società che resterà in vigore fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018. Del Collegio Sindacale sono stati nominati: Giulio Augusto Baldi (Presidente del Collegio Sindacale), eletto dalla lista n.2; Marco Maria Lombardi (Sindaco Effettivo) eletto dalla lista n.1; Daniela Travella (Sindaco Effettivo) eletta dalla lista n.1; Franco Poliani (Sindaco supplente) eletto dalla lista n.1; Anna Tanturli (Sindaco Supplente) eletto dalla lista n.2.

COMPONENTI DEL CDA

L'Assemblea ha inoltre confermato la nomina dei Consiglieri Paolo Soldani, Amministratore Delegato, e Francesco Becchelli, cooptati nel corso dell'esercizio 2015, che rimarranno in carica fino all'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017.

REVISIONE LEGALE DEI CONTI

L'Assemblea ha deliberato, su proposta motivata del Collegio Sindacale, di conferire l'incarico di revisione legale per il novennio 2016-2024 alla Società KPMG S.p.A.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como, chiuso il supermercato Lidl in via Cecilio

social

Torna il ristorante Dinner in the Sky sul lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento