rotate-mobile
Cronaca

Como, accoltella il coinquilino nel sonno: "Non so perché l'ho fatto"

Entrambi gli uomini sono comaschi. L'aggressore è accusato di tentato omicidio

Ha accoltellato nel sonno il coinquilino con quattro fendenti all'addome, ma non sa perché lo ha fatto. L'uomo, un 39enne comasco, è accusato di tentato omicidio. La polizia delle volanti della questura lo ha fermato e arrestato poco dopo la mezzanotte del 23 luglio 2023 nell'abitazione di via San Bernardino da Siena dove l'aggressore vive insieme alla vittima, un uomo di 57 anni. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato l'uomo sanguinante davanti alla porta d'ingresso che ha riferito di essere stato accoltellato mentre dormiva sul divano. Seduto al tavolo del soggiorno i poliziotti hanno trovato l'aggressore che ha subito ammesso tutto, ma non ha saputo spiegare le ragioni del suo gesto. Ha spiegato che dopo avere bevuto insieme all'amico erano andati a dormire, uno sul divano del soggiorno e l'altro a letto. L'accoltellatore ha poi aggiunto che, durante la notte, si è svegliato improvvisamente e, dopo aver preso un coltello di grandi dimensioni in cucina, si è diretto verso la vittima e lo ha accoltellato. Ha affermato di essere ubriaco.
la vittima è stata trasportata al pronto soccorso in codice rosso mentre l'aggressore è stato portato al carcere Bassone di Como.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, accoltella il coinquilino nel sonno: "Non so perché l'ho fatto"

QuiComo è in caricamento