Abusi sessuali in Vaticano, la Diocesi di Como: prima di giudicare aspettate una sentenza

Gli accertamenti del 2014 avevano ritenuto infondati i fatti denunciati

Il vescovo di Como Oscar Cantoni nel servizio de Le Iene

"Non emettere giudizi affrettati prima di una sentenza definitiva". E' l'invito rivolto dalla Diocesi di Como a proposito dei presunti abusi sessuali denunciati dalla trasmissione Le Iene domenica 12 novembre 2017 che sarebbero avvenuti nel Preseminario San Pio X, di cui è accusato un ex alunno poi ordinato dal vescovo di Como la scorsa estate e collocato in una parrocchia comasca. 
 

Lunedì 20 novembre 2017 tramite un comunicato stampa la Diocesi di Como aggiunge nuove precisazioni. 

I presunti fatti denunciati a mezzo lettera nel 2013, in seguito agli accertamenti conclusi nel 2014 da parte di tutte le competenti sedi ecclesiastiche, erano stati ritenuti infondati e tutte le valutazioni sulla personalità del seminarista erano risultate positive. Tra la documentazione prodotta non risultava alcun parere negativo da parte delle persone a conoscenza della vicenda. Per questa ragione S.E. monsignor Oscar Cantoni, nominato Vescovo di Como il 4 ottobre 2016, ha ordinato presbitero il giovane, non ravvisando in quel momento alcun elemento ostativo.

Solo recentemente sono stati portati all’attenzione della Diocesi di Como nuovi elementi che sono stati oggetto di disamina durante la scorsa settimana.

Auspicando da parte di tutti i soggetti coinvolti in questa triste vicenda la piena collaborazione e la prudenza di non emettere giudizi affrettati prima di una sentenza definitiva, unitamente alla Santa Sede, si confida di poter fare finalmente piena luce su quanto effettivamente accaduto, con la massima determinazione, senza alcuna reticenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il primo servizio, domenica 19 novembre Le Iene hanno mandato in onda una seconda puntata shock in cui l'ex vescovo di Como Diego Coletti è stato accusato di avere insabbiato i fatti.
Nel frattempo la Santa Sede aveva annunciato l'apertura di una nuova indagine.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Alta Valsassina, tragedia in famiglia, uccide i figli e poi si toglie la vita: i retroscena e i messaggi sui social

  • Bloccato in Thailandia dopo una gravissimo infortunio: scatta la raccolta fondi per aiutare Santiago

  • E' morto Silvio Mason, storico batterista dei Succo Marcio

  • Ecco chi sono i 10 vip dell'estate 2019, chi tornerà sul lago di Como?

Torna su
QuiComo è in caricamento