menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
rebbio-chiesa

rebbio-chiesa

A Rebbio la pace tra Islam e Cristianesimo: versetti del Corano dopo la messa di Natale

Da tempo - e particolarmente da quando è arrivato don Giusto Della Valle - la parrocchia di Rebbio è un luogo simbolo del dialogo tra le religioni. Una conferma forte è arrivata anche il giorno di Natale, al termine della Messa delle 10, quando la...

Da tempo - e particolarmente da quando è arrivato don Giusto Della Valle - la parrocchia di Rebbio è un luogo simbolo del dialogo tra le religioni. Una conferma forte è arrivata anche il giorno di Natale, al termine della Messa delle 10, quando la comunità ha ospitato l'associazione culturale Assirat, che riunisce la comunità musulmana sciita libanese. Ne ha dato notizia la stessa parrocchia, attraverso il proprio sito internet, con un resoconto a firma di Marco Ponte.

Nel giorno della nascita di Gesù, dunque, è toccato dapprima a una giovane leggere alcuni versetti del Corano in chiesa, e segnatamente i seguenti: "In nome di Iddio, il Compassionevole, il Misericordioso. Quando gli angeli dissero: "O Maria, Allah ti annuncia la lieta novella di una Parola da Lui proveniente: il suo nome è il Messia, Gesù figlio di Maria, eminente in questo mondo e nell'Altro, uno dei più vicini".

Poi è stata la volta del portavoce dell'Associazione Assirat intervenire, con un discorso più lungo che facendo sempre riferimento al resoconto ufficiale riportiamo integralmente e nel quale spicca - tra i molti passaggi - un altro riferimento al Corano da cui è stato sottolineato il "messaggio che non vi è costrizione nella religione e che la religione di Dio sulla terra è l'amore, la convivenza e la pace".

Di seguito, l'intervento integrale.

Nel nome di Dio, Clemente e Misericordioso

La pace sia su di voi, sorelle e fratelli , Assalamo Alaykom

Sono onorato di stare oggi con voi a nome dell'associazione Assirat, che rappresenta gran parte della comunità islamica sciita libanese nel nord d'Italia.

In questo santo giorno si celebra la nascita del Messia ,Gesù figlio di Maria, che la pace sia su entrambi.

Egli visse dedicando tutto se stesso all'umanità ed è simbolo di amore e di pace.

Quest'anno la data della sua nascita coincide con quella del Profeta Muhammad, pace e benedizioni su di lui.

In questi ultimi tempi tutti i conflitti nel mondo hanno portato divisione e diffidenza tra popoli e religioni. Ma Dio ha voluto che questi santi giorni coincidessero per farne un simbolo di vicinanza e fratellanza e per indicare a tutti noi che non vi è distanza o differenza nel cammino verso Dio.

Vengo dal libano...il paese dei cedri, il paese delle nozze di Cana, dove è avvenuto il primo miracolo di Gesù, dove ci sono state delle trasformazioni miracolose, e speriamo in una apparizione eminente del messia su questo mondo per trasformare tutto l'odio in amore e l'inimicizia in fratellanza,

Sono onorato di stare con voi, come musulmano, in questa chiesa per rendervi omaggio in occasione di questa santa festa, poiché noi siamo fratelli nella creazione.

Conviviamo da più di 26 anni ed abbiamo famiglie e figli nati qui che appartengono a questo generoso e nobile Paese. E questo grazie a voi e alla solidarietà sia della chiesa che del suo popolo. Questi infatti sono gli insegnamenti del signore di questo santo giorno.

E come dice Dio l'Altissimo nel Sacro Corano: "Afferratevi tutti insieme alla corda di Allah e non dividetevi tra voi?". (Sacro Corano 3-103)

Noi ci afferriamo alla corda di Dio e da qui proclamiamo il nostro messaggio che non vi è costrizione nella religione e che la religione di Dio sulla terra è l'amore, la convivenza e la pace.

Chi afferma altro non ha religione.

Aver accettato la nostra presenza tra voi, alla vostra festa, è un segno che, se Dio vuole, tutti noi ci afferriamo alla Sua corda, e ci incamminiamo assieme sulla Sua retta via.

Ringrazio don Giusto che da oltre 3 anni ci apre le sale di questa parrocchia per celebrare gli eventi rituali e culturali della nostra fede e di avermi dato possibilità di essere qui a portarvi il nostro messaggio

Di cuore auguriamo un buon natale a tutti voi

La pace sia sulla vergine Maria, la pura, e sul suo puro grembo che ha custodito il salvatore dell'umanità.

La pace sia sul Messia Gesù, figlio di Maria, nel giorno in cui è nato, nel giorno della sua morte e nel giorno della sua resurrezione

La pace e la misericordia e la benedizione di dio sia su tutti voi

Buon Natale e buone feste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento