Cronaca

A Como 250 senzatetto. Per loro basta tendone: un nuovo spazio al Cardinal Ferrari

Conta circa 250 persone il popolo degli “invisibili” di Como, uomini e donne senza fissa dimora che dormono sotto portici o sulle panchine dei parchi. È questa la situazione che, anche quest'anno, vede Croce Rossa Italiana e la Caritas di Como in...

dormitorio-cardinal-ferrari-2

Progetto "emergenza freddo"

Il progetto è stato illustrato questa mattina in conferenza stampa al centro Cardinal Ferrari da Paola Della Casa, referente della rete dei servizi che si occupa dei progetti di grave emarginazione, e da Matteo Fois, presidente Croce Rossa di Como, Roberto Bernasconi, presidente Caritas di Como e Andrea Taborelli, presidente associazione Incroci. Si tratta di un progetto triennale che, grazie a una rete di enti e associazioni del territorio (circa 22 organizzazioni), ha allestito un servizio di accoglienza notturna.

I costi degli interventi di ristrutturazione della palestra sono stati donati dalla Chiesa di Como mentre quelli di gestione verranno presi in carico dalla rete di soggetti pubblici e privati.

Negli anni precedenti gli ospiti venivano accolti in strutture mobili come il "tendone" nell'area vicino alla chiesa di Sant'Abbondio. Lo scorso anno il servizio per l' "Emergenza freddo" ha ospitato 153 persone. I posti letti disponibili nella palestra del centro pastorale Cardinal Ferrari sono una quarantina: per la precisione attualmente sono disponibili 30 posti per gli uomini e 6 per le donne.

Chi sono gli "invisibili"

Le persone che si rivolgono alla struttura vanno dai 19 ai 65 anni; il 70% sono stranieri, per lo più uomini. Gli ospiti non possono però accedere direttamente alla struttura: i senza dimora, ai quali verrà rilasciata una tessera, devono rivolgersi al servizio "Porta Aperta" della Caritas, in via Tatti 18 a Como, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 11.

All'esterno della palestra sono state adibite alcune cucce per i cani così da poter consentire ad alcuni ospiti di portare con sé i propri amici a quattro zampe.

"Accogliamo direttamente solo ed esclusivamente situazioni di vera emergenza - ha sottolineato Paola Della Casa, r - Nello specifico anziani, malati e donne sole".

Il progetto "Emergenza freddo" vanta una fitta rete di volontari, circa 400 persone, che a rotazione ogni notte (3 uomini e una donna) trascorrono la notte con i senza fissa dimora.

"Un gruppo di bambine scout ha portato alcuni disegni per abbellire i dormitorio - ha aggiunto Paola Della Casa - Un piccolo segno per sensibilizzare anche i più piccoli".

Come contribuire

Chi volesse donare delle coperte può portarle tutti i giorni in Coce Rossa in via Italia Libera oppure in Caritas al mattino.

I cittadini che volessero aiutare a sostenere i costi del progetto possono effettuare una donazione tramite:

- Conto corrente postale nr. 4878172 intestato Croce Rossa Italiana Comitato provincilae di Como

- Conto corrente bancario iban IT37 B056 9010 0002 0293 X91 intestato Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale di Como indicando come causale "Progetto Emergenza freddo".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Como 250 senzatetto. Per loro basta tendone: un nuovo spazio al Cardinal Ferrari

QuiComo è in caricamento