Paura a Maslianico, crolla il soffitto di un asilo: tragedia scampata

È accaduto nella notte tra il 7 e l'8 ottobre

L'aula dell'asilo di Maslianico dopo il crollo

È accaduto nella notte tra il 7 e l' 8 ottobre all'asilo di Maslianico. Il soffitto di un'aula ha ceduto ed è crollato. Fortunatamente in quel momento non era presente nessuno all'interno della struttura quindi nessun bambino, insegnante o operatore scolastico è rimasto ferito. Sono ancora da accertare le cause del crollo del controsoffitto anche se, alcuni parenti e cittadini stanno comunque manifestando il loro sgomento in vari post sui social. Anche il sindaco della città, Tiziano Citterio, è intervenuto ed ha spiegato che è stato subito convocato un ingegnere e che gli esperti si stanno accertando che non vi siano altri punti in fase di crollo o instabili:

"Per fortuna è successo di notte. Ho disposto la chiusura della scuola in attesa che vengano effettuate tutte le verifiche del caso, anche sugli altri controsoffitti dell'edificio. Escludo che il danno sia stato causato da infiltrazioni d'acqua visto che il materiale crollato era asciutto. Piuttosto ipotizzo che il vento forte degli scorsi giorni, che qui a Maslianico ha superato i 130 km/h, possa avere provocato qualche danno. Tra un paio di giorni avremo elementi certi per prendere una decisione in merito alla riapertura o meno della struttura".

Ricordiamo che l'edificio ospita, oltre all'asilo, anche le elementari. Rimarrà chiuso fino a che non saranno terminate le apposite verifiche. 

Asilo 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Como, lo shopping ai tempi del colore arancione: c'è confusione per gli spostamenti consentiti

  • 12 regali a meno di 20 euro per far felici amici e parenti

  • Voglia di uscire, Como in zona arancione è tornata viva

Torna su
QuiComo è in caricamento