menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Marijuana nascosta in albergo: 3 ragazzi comaschi arrestati in provincia di Cosenza

Tutti 19enni, erano in vacanza

Hanno 19 anni i tre ragazzi della provincia di Como arrestati ieri, 20 luglio, mentre si trovavano in vacanza a Campo San Giovanni, una località di mare in provincia di Cosenza. Nella loro camera d’albergo i carabinieri di Paola hanno trovato e sequestrato 100 grammi di marijuana.
A raccontarlo è il quotidiano quiCosenza.it. I tre amici, in vacanza sul Tirreno, avevano pensato di ricavare un bel gruzzolo vendendo marijuana alla movida locale.
Il controllo nella stanza d'albergo è scattato dopo che i militari avevano fermato un'autovettura che alla vista di un posto di blocco sulla statale che attraversa Campora San Giovanni, nella frazione di Amantea, aveva effettuato una manovra di inversione di marcia alquanto azzardata. I militari, insospettiti da quell’atteggiamento che sembrava proprio una fuga, hanno fermato il veicolo. A bordo c'erano tre ragazzi molto nervosi, tutti provenienti dalla provincia di Como. La perquisizione dell’auto ha portato a trovare nel vano portaoggetti del lato conducente due involucri, del peso uno di circa 1,5 grammi e l'altro di più di 2 grammi, che contenevano marijuana. Addosso a uno dei ragazzi poi c'era addirittura un bilancino di precisione elettrico. Per questo si è subito capito che i ragazzi non avevano con sé la sostanza soltanto per uso personale e i carabinieri hanno quindi deciso di effettuare una perquisizione nella loro camera d'albergo ed è qui che, nascosti fra gli effetti personali, sono stati trovati altri 4 involucri di marijuana, con un peso complessivo di addirittura 100 grammi.
C'era anche poi il materiale che sarebbe servito per confezionare le dosi e più di 1.000 euro in banconote di piccolo e medio taglio, segno che l’attività di spaccio era già cominciata da un po’.

Le analisi di laboratorio dei carabinieri cosentini hanno stabilito che dai 100 grammi di marijuana ancora in possesso dei ragazzi sarebbe stato possibile ricavare circa 325 nuove dosi.
I tre diciannovenni comaschi sono al momento ai domiciliari proprio nell'albergo in cui soggiornavano, in attesa della convalida del fermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Zona arancione fino a domenica 7 marzo

  • Attualità

    La conversione ecologica dell'aperitivo sul Lago di Como

  • Coronavirus

    La Svizzera riapre (quasi) tutto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento