Cronaca Strada Statale 340

Dogana di Oria Valsolda, rientra in Italia e nasconde orologio di pregio dentro un peluche: sequestrato

Alla domanda di rito se avesse dei valori al seguito aveva risposto negativamente

L'orologio sequestrato

Un cittadino italiano, proveniente dalla Svizzera, fermato per un controllo a bordo della propria auto dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dai militari della guardia di Finanza presso la Sezione Operativa Territoriale (SOT) di Oria Valsolda, ha tentato di nascondere, dentro un involucro dissimulato da un peluche, un orologio in oro Ulysse Nardin San Marco.

Alla domanda di rito per sapere se trasportasse merci al seguito, l'uomo ha risposto negativamente, ma il controllo accurato dell’abitacolo della vettura ha permesso di rinvenire l’oggetto di pregio.
Al trasgressore è stata contestata la violazione dell’art. 282 del D.P.R. 43/1973 (contrabbando) e dell’art. 70 del DPR 633/72 (evasione dell’IVA all’importazione).
La merce è stata sequestrata mentre all’autore dell’illecito è stata consegnata la sanzione amministrativa come previsto in questo casi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dogana di Oria Valsolda, rientra in Italia e nasconde orologio di pregio dentro un peluche: sequestrato

QuiComo è in caricamento