Cronaca

Nel progetto da 800mila euro per le piazze Grimoldi e Roma manca(va)no via Rodari e i lampioni

Nel progetto di riqualificazione da 800mila euro che interesserà le piazze Grimoldi e Roma oltre a via Pretorio, mancavano via Rodari (nella foto accanto, strada che da piazza Verdi conduce in piazza Roma), la predisposizione tecnologica per il...

Nel progetto da 800mila euro per le piazze Grimoldi e Roma manca(va)no via Rodari e i lampioni

Nel progetto di riqualificazione da 800mila euro che interesserà le piazze Grimoldi e Roma oltre a via Pretorio, mancavano via Rodari (nella foto accanto, strada che da piazza Verdi conduce in piazza Roma), la predisposizione tecnologica per il nuovo sistema di illuminazione e i lampioni propriamente detti. Il dato emerge dal recentissimo provvedimento assunto dagli uffici comunali che, per ovviare alla questione, ha assegnato direttamente un incarico complessivo da 29mila euro al raggruppamento di professionisti guidato dall'architetto Stefano Seneca, a cui spetteranno dunque la progettazione esecutiva e definitiva per includere nel futuro appalto delle opere anche via Rodari e almeno la predisposizione tecnologica per ospitare un sistema di illuminazione consono alle piazza rifatte. Nel corso delle settimane, infatti, si è fatto avanti il doppio dubbio che gli attuali sottoservizi potessero rivelarsi inadatti a nuovi e più moderni lampioni, con il rischio che soltanto dopo i lavori si dovessero "rompere" le nuove superfici per procedere agli adeguamenti.

piazza grimoldi renderDunque, ecco che nel bilancio 2015 approvato a fine luglio è stata inserita e approvata dall'aula la richiesta di nuovi fondi (circa 140mila euro) per mettere le due "toppe preventive", per così dire. Quella somma andrà dunque ad aggiungersi al totale con cui tutte le opere saranno messe in appalto da Palazzo Cernezzi. Resta ancora fuori, però, la spesa per i lampioni nuovi, finora non conteggiati formalmente in alcuna voce. Due, quindi, le soluzioni possibili: la speranza di ricavare dai ribassi di gara la somma necessaria all'acquisto e alla posa dei futuri corpi illuminanti, oppure - novità delle ultime ore - il ricorso ad un avviso di sponsorizzazione che proceda contestualmente ai tempi dell'appalto e del cantiere vero e proprio. Così da evitare, a fine lavori, la mezza beffa di avere piazze e vie riqualificate ma ancora in attesa di lampioni nuovi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel progetto da 800mila euro per le piazze Grimoldi e Roma manca(va)no via Rodari e i lampioni

QuiComo è in caricamento