rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Sicurezza

Ecco come funziona la stufa a pellet, una valida alternativa al caro gas

La stufa a pellet scalda in modo efficace con consumi ridotti

Con il gas alle stelle, le famiglie sono alla ricerca di una valida alternativa alle caldaie tradizionali per affrontare il prossimo inverno. Quando si parla di riscaldamento è importante riuscire a coniugare efficienza, risparmio, sicurezza, e in questo caso la stufa a pellet ha in sé tutte queste caratteristiche, infatti rappresenta una delle soluzioni migliori sul mercato.

Pur essendo semplice da utilizzare è però importante capire poche regole per farla funzionare in modo corretto.

Come funziona la stufa a pellet

La stufa ha come sistema di combustione il pellet, un materiale naturale formato dalla segatura del legno, fatta essiccare e compressa in piccoli cilindri con l’aiuto della lignina.

Il combustibile si trova all’interno di un serbatoio e viene prelevato dalla coclea nella quantità necessaria che serve per scaldare, a questo punto l’aria forzata trasforma la combustione in calore, mentre i fumi prodotti vengono espulsi da un ventilatore. Inoltre, ad assicurare il corretto funzionamento della stufa ci pensa la centralina elettrica.

Come capire se la stufa a pellet funziona bene

La stufa a pellet è perfetta per scaldare grandi e piccoli ambienti, ma per farlo deve funzionare correttamente. Per essere sicuri che non ci siano problemi ci sono dei segnali chiari come:

  • Riscaldamento: la stufa scalda bene sia quando è a pieno regime, sia quando è al minimo
  • Assenza di fumo: se nelle stanze non ci sono residui di fumo, vuol dire che la stufa non ha problemi
  • Fiamma viva: in una stufa che funziona correttamente la fiamma è gialla ed è costante. Se invece è debole o va verso l’altro, è bene controllare se la guarnizione aderisce alla porta o se il cassetto della cenere è bloccato
  • Vetro pulito: con la cenere e il calore il vetro può sporcarsi, ma se è eccessivo e ad esempio se non riusciamo a vedere all’interno, allora bisogna chiamare un tecnico. Inoltre per farlo tornare come nuovo è sufficiente usare la cenere, basterà strofinarla sulla superficie e in pochi minuti brillerà
  • Completa combustione del pellet: se il materiale brucia completamente vuol dire che non ci sono problemi, altrimenti se rimangono dei pezzi, probabilmente il tiraggio non funziona bene e deve essere controllato o pulito. Inoltre, è importante acquistare sempre pellet di qualità e certificato
  • Manutenzione costante: una volta l’anno è necessario pulire la camera di combustione e lo scarico dei fumi

Prodotti online

Pellet faggio

Pellet abete austriaco

Pellet abete bianco

Stufa a pellet

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco come funziona la stufa a pellet, una valida alternativa al caro gas

QuiComo è in caricamento