Giardino

Balconi e terrazzi fioriti: scopri le piante più scenografiche

Oltre ai “soliti” gerani ci sono molti altri fiori e piante. Qui troverai dei consigli per un bellissimo balcone fiorito da invidia

Balcone fiorito

Decorare terrazzi, balconi, giardini e cortili con fiori e piante non è solo un piacere e una soddisfazione: è anche un modo per rendere più verdi e belle le nostre case e le nostre città. È il momento di preparare vasi, ciotole e cassette, scegliendo specie resistenti, generose e poco esigenti, anche per rispettare l’ambiente riducendo al minimo i consumi idrici (e con meno fatica).

Per dare colore

Gerani, petunie e surfinie sono le piante più adatte per abbellire il balcone che, grazie al loro vigore, creano un’abbondante fioritura che si protrae fino alla fine estate prolungando così la bellezza degli spazi esterni. 
C’è da dire però che la buona riuscita di un balcone fiorito dipende anche dalla giusta scelta delle piante in base al sole per questo fatti consigliare da un esperto vivaista, è sicuramente la scelta più indicata prima di interrare fiori e piante solo sulla base al gusto estetico.

Il bello di questo mese è che hai davvero l’imbarazzo della scelta e puoi porre a dimora praticamente quasi tutte le essenze da fiore. In particolare puoi scegliere: le rose, le azalee, i rododendri, i gerani e tutte le surfinie, ma anche tutti i bulbi a fioritura estiva come: le begonie, i gigli, i papaveri, le dalie, gli amarillidi e i gladioli.

  • Per cominciare, scegliete le piante in base al grado di esposizione del balcone al sole: ci sono infatti determinate tipologie di piante che per crescere richiedono tanto sole e altre che invece non lo tollerano.
  • Anche il colore delle piante è fondamentale: per un effetto rilassante scegliete fiori dai colori più tenui come Felci, Ficus e Rose.
  • Per un balcone o un terrazzo in cui vi piace organizzare spesso cene all’aperto insieme agli amici optate invece per piante dai colori più vivaci come ad esempio Margherite, Bouganville e Ibiscus.
  • In alternativa, per avere un balcone sempre fiorito, anche d’inverno, puntate sulle piante sempreverdi.
  • Per creare delle colorazioni uniche provate invece ad accostare fra loro piante di varietà e tonalità differenti: vedrete che effetto decorativo.
  • Sul muro appendete dei vasi pensili, sulle ringhiere ponete invece dei portavasi: fate attenzione che siano stabili in modo da evitare eventuali cadute.
  • Negli angoli del balcone o del terrazzo potete invece posizionare dei vasi capienti in cui coltivare e far crescere ad esempio la pianta dei limoni o le piantine delle fragole.
  • Potete dedicare un angolo del vostro terrazzo anche alle piante rampicanti.
  • Su una parete è possibile costruire un giardino verticale per far crescere le piante grasse.
  • Inoltre potete aggiungere lavanda, timo, basilico, menta, rosmarino e salvia in un angolo dedicato alle utilissime piante aromatiche.

Idee per un balcone o in un angolo di giardino

  • Lantana: pianta mediterranea molto resistente, nelle nuove varietà rimane compatta e fiorisce molto, fino a ottobre. Attira le farfalle e allontana le zanzare. Ideale al pieno sole.
  • Lobularia: varietà come “Snow Princess” fioriscono in continuazione, non sensibile ai parassiti, esiste anche una varietà con fiori viola (“Princess in Purple”). Molto bella anche in cesti appesi.
  • Plumbago: i fiori azzurro-blu iniziano a fiorire in giugno e sono ancora belli a fine estate, forma rami lunghi e ha poche esigenze, ama il pieno sole.
  • Calibrachoa: è un tipo di petunia ricadente a fiori piccoli e numerosissimi, particolarmente resistente e di facile cura, ha bisogno di alcune ore di sole.
  • Diascia: pianta con ricca fioritura di piccole corolle fittissime, sboccia in continuo, consigliata per posizioni con sole alla mattina
  • Bacopa: i fiorellini bianchi, blu o rosa sono instancabili e non di rado è ancora in fiore in ottobre; anche per posizioni semiombreggiate.
  • Fucsia: fiori deliziosi, indicata anche per zone con poco sole, preferisce gli ambienti piuttosto freschi; varietà come ShadowDancer Betty sbocciano continuamente fino al tardo autunno
  • Coleus: le foglie coloratissime creano splendide macchie cromatiche; apprezza il sole ma cresce anche in ombra.
  • Bidens: i fiori giallo oro sono instancabili, pianta perfetta anche per completare composizioni miste in vasi e cassette; ha esigenze analoghe ai gerani.
  • Gazania: margheritone colorate che amano il pieno sole e non hanno paura della brezza carica di sale marino.
  • Lobelia: ne esistono diverse varietà, ma ciò che accomuna tutte è il fatto di avere una fioritura perenne da Aprile fino all’arrivo del freddo. Il colore può variare dal blu intenso, al rosa, al bianco, al rosso, al lilla, all’arancione. Originaria dell’Africa e dell’Asia, la Lobelia ha fiori piccoli tubolari con una cascata di foglioline.
  • Verbena: è una bellissima pianta, dall’aspetto cespuglioso, adatta ad adornare di fiori i balconi con piccoli fiori molto profumati, in varie tonalità di colori dal bianco al rosso, dal rosa al giallo, al lilla. Originaria delle Americhe, la verbena predilige i luoghi soleggiati.
  • Garofano: dal delicato e pungente profumo è da sempre uno dei fiori più amati. I garofani, specialmente quelli che nani sono particolarmente adatti a decorare i balconi, per la grande varietà di colorazioni e tonalità. Si riempiono di fiori dall’inizio della primavera e fino alla fine dell’autunno. Necessitano di poca acqua, ma devono essere innaffiati con regolarità.
  • Surfinia: fiorisce in primavera ed in estate, regalando uno spettacolo mozzafiato. La surfinia si riconosce per la caratteristica forma del fiore ad imbuto, nei colori variegati dal bianco al rosa, al rosso, al nero.
  • Petunia: è una pianta originaria del Brasile perfetta per tutto l’anno. Dai colori più variegati dal rosa, al giallo, dal blu al viola. E' resistente e facile da curare. Il fiore ha una forma tubolare. Esistono circa 40 specie di petunia classificate in base alle dimensioni della pianta e dei fiori. Per coltivare le petunie in balcone è opportuno scegliere vasi profondi perché le radici hanno bisogno di spazio per espandersi. Ama la luce ed il calore, ma teme gli sbalzi termici e il forte vento. Per favorire la fioritura della pianta è opportuno rimuovere i fiori secchi. La petunia ha bisogno di molta acqua, ma attenzione ai ristagni che possono compromettere la resistenza della pianta.

Leggi anche i migliori Garden Center

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balconi e terrazzi fioriti: scopri le piante più scenografiche

QuiComo è in caricamento