rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
publisher partner

Le 3 cose che mandano fuori di testa quando si parla di ADSL o Fibra

Dalla poca trasparenza contrattuale all’attivazione lenta. Ma per fortuna c’è una soluzione

Che sia per motivi di lavoro, che sia per motivi personali, ci è difficile – se non impossibile – pensare di trascorrere una giornata senza connettersi a internet. D’altronde quasi tutto – dall’attivazione di un servizio alla fruizione dell’intrattenimento – passa ormai dal web.

Proprio in virtù di questa centralità, pertanto, è fondamentale stipulare un contratto in grado di garantire un buon servizio a un costo equo. Le promozioni messe in gioco dai provider internet, infatti, sono accattivanti, ma non sempre la realtà coincide con le promesse sbandierate in fase di offerta.

Tre, in particolare, sono le problematiche che risultano più fastidiose per gli utenti.

1) Trasparenza del contratto e della bolletta

bollette-internet-sorpresa-2

I canoni mensili riportati nelle offerte commerciali normalmente escludono una serie di costi tra cui: i costi di attivazione della nuova linea o di passaggio al nuovo operatore; i costi di disattivazione del precedente contratto; i servizi accessori e il noleggio del modem.

È estremamente importante, inoltre, verificare che il contratto di fornitura espliciti chiaramente eventuali variazioni del canone nel corso del tempo e i servizi aggiuntivi. Il rischio concreto, insomma, è quello di vedersi recapitare bollette con importi diversi da quelli previsti.

Rischio che non esiste con una speciale promo 12 mesi, con chiamate illimitate e Internet veloce – fino a 100 mbps – senza linea fissa a 19,90 € al mese per il primo anno.

2) Lentezza nell’attivazione del servizio

modem-internet-casa-2

L’attivazione di una rete internet – ADSL o fibra – richiede in media tra i 20 e i 30 giorni, ma in alcuni casi i tempi possono allungarsi ulteriormente. Tempistiche – vista l’importanza che ricopre internet nella nostra quotidianità – che possono creare all’utente problemi non da poco.

Con questo operatore, invece, è tutta un’altra musica: sia che la navigazione passi dall’apparato da interno – attivabile direttamente dall’utente – o dall’apparato da esterno – installato da un tecnico specializzato – i tempi di attivazione si accorciano a una media di 7 giorni lavorativi.

3) Zone non coperte con ADSL

copertura-rete-montagna-2

Prima di sottoscrivere un contratto è fondamentale fare una verifica preventiva della copertura delle rete internet nella zona della propria casa. Il rischio di non essere raggiunti da fibra ottica o ADSL – con conseguente navigazione lenta – è particolarmente alto in località di villeggiatura, seconde case e zone bianche che non sempre sono dotate di infrastrutture internet adeguate.

Tuttavia, una soluzione senza linea fissa consente di evitare questa problematica, offrendo viceversa un ottimo servizio.

Per saperne di più sui vantaggi dell’offerta compila il form online: verrai ricontattato da un operatore che risponderà a tutte le due domande e curiosità.

Connessioni stabili e performanti grazie alle reti LTE/4G

Articolo originale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

QuiComo è in caricamento